Prelievo bancomat: venerdì e sabato NON fatelo, rischiate grosso

Prelevare al bancomat è uno dei gesti più comuni e diffusi, per ottenere denaro contante. Di venerdì e sabato, però, potrebbe essere pericoloso

Prelevare al bancomat
Prelevare al bancomat (Pexels)

Nonostante i pagamenti elettronici stiano sempre più prendendo piede, per la comodità e la sicurezza che li contraddistingue, in realtà il denaro contante è ancora un protagonista della quotidianità. Sono ancora moltissime le persone per cui fare un prelievo al bancomat è abitudine, più volte alla settimana.

Per quanto il dispositivo del bancomat sia sicuro, in realtà ci sono due giorni della settimana in cui è sconsigliato farlo. Il motivo vi sorprenderà, ma scoprirlo può proteggervi da situazioni complesse ed indesiderate: ecco di quando si tratta e, soprattutto, perché.

Prelievo al bancomat: preferisci i primi giorni della settimana

Prelievo al bancomat
Prelievo al bancomat (Pexels)

Una delle abitudini più diffuse in Italia è quella del prelevare i soldi dal Bancomat al venerdì sera o al sabato mattina. Questo si fa soprattutto per avere soldi in contanti da usare durante il weekend, periodo in cui si concede qualche uscita in più, in famiglia o con gli amici. Sebbene oggi il pagamento con la carta o con i servizi online siano diffusi, sono ancora molte le persone che non riescono a stare senza denaro in carta.

Gli studiosi, però, hanno rivelato un fatto del tutto insospettabile: il venerdì è il giorno peggiore per prelevare. Il quinto giorno della settimana, infatti, si è studiato essere il preferito dai truffatori per agire sui malcapitati. Inoltre, si tratta dell’ultimo giorno lavorativo della settimana e, di conseguenza, dell’ultimo in cui le banche e gli istituti di credito sono aperti. Nel caso di truffa o di qualche problema, se si preleva di venerdì o di sabato, quindi, si dovrà aspettare sino al lunedì per avere risposta.

In ogni caso, anche nel weekend è disponibile il servizio telefonico di assistenza 24 ore su 24, anche se non è assicurato che sia tempestivo e risolutivo. Un modo per capire se attorno al Bancomat in cui siamo ci siano dei truffatori è quello di controllare bene la zona. Innanzitutto, non ci devono essere persone attorno a noi. Secondariamente, non ci devono essere telecamere al di fuori di quelle della banca, ben posizionate e fissate al muro: se si vede qualcosa di posticcio, può essere stato posizionato dai truffatori.

Attorno al Bancomat, poi, non devono esserci dispositivi tecnologici particolari, come gli skimmer: sono dispositivi in grado di leggere e memorizzare i dati della banda magnetica della carta. Insomma: sempre meglio andare in settimana, a prelevare. In questo modo si potrà godere della banca aperta, in caso di necessità.