“Mi sono sentito inutile”: Tommaso Zorzi provato | Non vedeva l’ora che finisse tutto

L’influencer ed ex vincitore del GF VIP si è lasciato andare ad un’inattesa confessione. Tommaso Zorzi lo ammette: è stato difficile

Tommaso Zorzi
Tommaso Zorzi (Screen da Intagram)

Vincitore del GF Vip 2020/2021, Tommaso Zorzi è uno dei personaggi più chiacchierati del momento. Influencer e content creator, la sua ironia è spiccata e la capacità di prendersi in giro è sicuramente una delle sue qualità più apprezzate. Amante della moda, si distingue sempre per eleganza e stile.

Nelle ultime ore, Tommaso Zorzi si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni che fanno luce su una delle questioni più chiacchierate dell’ultimo periodo: il ruolo degli influencer. Nelle sue parole, però, una verità mai detta: ha fatto davvero fatica.

Tommaso Zorzi parla del red carpet: “Sei nel mezzo”

Tommaso Zorzi
Tommaso Zorzi (Youtube)

Negli ultimi giorni, la presenza degli influencer sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia ha scatenato numerose polemiche. Secondo molti, infatti, loro non avrebbero diritto a stare lì, poiché l’evento è esclusivo ed è dedicato al cinema e alla sua importanza, ambiente totalmente estraneo agli influencer e a chi lavora sui social network.

Tommaso Zorzi, invitato a Venezia per il lancio de “Il Signore delle Formiche”, è stato quindi intervistato da Rosanna Cacio, che gli ha chiesto proprio la sua opinione in merito a questa questione. Secondo Zorzi, gli influencer vanno al Festival del Cinema di Venezia poiché invitati dai brand o comunque perché ci sono persone che li vogliono sul red carpet: “Sono funzionali alla promozione e al lato divulgativo di quelle che sono le attività laterali rispetto al cinema” ha concluso.

Per lui, quello del  è stato il primo red carpet del Festival del Cinema. Tommaso Zorzi, infatti, è stato sempre molto scaramantico in merito e si è sempre ripromesso di andarci solo al momento giusto, che è arrivato con Il Signore delle Formiche, sui temi dei diritti e dell’omosessualità. Durante l’intervista, l’influencer ha addirittura ammesso di provare fastidio per l’eccessiva centralità dell’abito, a Venezia: “Come infastidisce quando l’influencer va a Venezia per il vestito. Secondo me Venezia è molto di più. Bisogna andare per promuovere quello che è il cinema italiano!”.

A proposito del proprio red carpet, poi, Tommaso Zorzi ha ammesso di essersi quasi sentito inutile. Circondato dalle stelle del cinema, si è sentito piccolo piccolo ma si è fatto forza e l’ha attraversato, definendolo poi un’esperienza bellissima. “Da una parte vorresti non finisse mai, dall’altro non vedi l’ora che sia finitoha poi concluso, ridendo.