Naso chiuso e notti insonni? Risolvilo subito | Bastano pochi minuti

Se il naso chiuso impedisce un riposo sereno e profondo, fai subito questi gesti e liberalo una volta per tutte. Il sonno cambierà radicalmente

Naso chiuso
Naso chiuso (Pexels)

Dormire almeno otto ore a notte, sebbene sia consigliato da tutti i medici di qualsiasi specializzazione, è per molte persone un vero e proprio miraggio. La frenesia della quotidianità, gli impegni improrogabili e le preoccupazioni spesso sottraggono ore preziose e si finisce per dormire poco e, spesso, male.

Se oltre alle poche ore disponibili per riposarsi ci si aggiunge quella fastidiosa sensazione di naso secco e chiuso, finisce che la notte diventa un incubo a sogni aperti e la mattina ha il sapore del sonno e delle occhiaie. Per ore di riposo soddisfacenti, con il respiro libero, bastano però queste piccole accortezze: mai più naso chiuso!

Naso chiuso di notte: ecco i rimedi

Sonno
Sonno (Pexels)

Se si dorme con il naso chiuso, spesso si finisce per aprire la bocca e per lasciarsi andare a un russare fastidioso sia per sé stessi che per gli altri. Russare, infatti, fa seccare tutta la bocca e la gola, rovinando il sonno non solo agli altri ma anche a chi ha questo tipo di problema. Per rimuoverlo, quindi, è necessario agire sulla causa: si deve aprire il naso.

La prima soluzione è quella di verificare il tasso di umidità della stanza: se infatti l’aria è troppo secca, questo inevitabilmente agirà anche sulle mucose di naso e bocca, rendendole troppo asciutte. In questo caso può essere utile comprare un umidificatore o, d’inverno, mettere dei contenitori in ceramica con dell’acqua sopra ai caloriferi o alla stufa. In questo modo, il calore farà evaporare il liquido, che renderà l’aria più umida e salubre.

In secondo luogo, si può valutare di usare un cuscino più alto o metterne sotto al collo due. In questo modo, la posizione leggermente inclinata della testa favorirà la respirazione e impedirà il ristagnarsi di muco nel naso, che causa poi la chiusura e la fatica nella respirazione. A questa finalità sono utili anche i lavaggi nasali, da fare con apposite soluzioni saline: questi liberano le cavità nasali da ogni impurità e, se fatti prima di coricarsi, assicurano un riposo profondo.

Ottimi sono anche gli spray nasali non curativi ma solo idratanti, contenenti ingredienti in grado di stimolare la mobilità del muco e di mantenere le mucose ben idratate. Insomma: in pochi minuti e senza spendere troppi soldi si può trovare una soluzione al fastidioso problema del naso chiuso durante la notte. Ora non resta che provarli tutti e, finalmente, dormire sereni.