SOS Tarme | Basta buttare soldi: la soluzione è nella tua dispensa

Allarme tarme nell’armadio: che fare? Ecco il modo economico e fai-da-te per eliminare quest’insetto indesiderato.

SOS tarme ck12.it 20221018
SOS tarme (fonte pexels)

Nonostante il clima benevolo, è tempo di cambio di stagione, il momento perfetto per rispolverare i caldi maglioni invernali e quei leggings così comodi e avvolgenti… Accade però sovente, durante il trasloco dei capi, di ravvisare una presenza assai sgradita. Si tratta delle tarme, piccoli insetti alati comunemente definiti anche tignole.

La larve di queste minuscole farfalline, a differenza degli esemplari adulti, sono in grado di intaccare e nutrirsi dei tessuti dei nostri vestiti, rovinandoli così irrimediabilmente. La tarme sono solite riprodursi ed infestare indistintamente cassetti, ante e tappeti, e aggrediscono prevalentemente cachemire, lana, angora, seta e pellicce. Come difendere, allora, i nostri capi più preziosi? Ecco un brevissimo vademecum in cui scoprirete come debellare questi piccoli insetti in modo naturale ed economico!

Tarme negli armadi? Apri la dispensa di casa!

tarme, cannella e arancia ck12.it 20221018
tarme, cannella e arancia (fonte pexels)

I rimedi naturali si rivelano spesso la strategia più efficace per ovviare ai piccoli e grandi disastri domestici, incluse le tarme. Innanzitutto è necessario provvedere ad una sorta di disinfestazione meccanica: apriamo il nostro armadio ed esaminiamo accuratamente lo stato dei nostri abiti, spazzolandoli con energia prima di inserirli nuovamente in loco. Le tarme prediligono i tessuti intrisi di cheratina: facciamo dunque attenzione alle tracce di forfora, di cibo e di sudore. In tal caso, è necessario un ciclo di lavaggio intensivo per ridonare ai capi la freschezza originaria.

In secondo luogo, questi minuscoli insetti prediligono le pieghe sulle stoffe: non trascuriamo quindi tasche, balze e plissettature. Monitorate inoltre la pulizia di cassetti ed ante, eliminando eventuale polvere e lanugine residua.

Il rimedio della nonna per antonomasia è l’impiego di una comunissima spezia, presente in quasi tutte le case italiane. Si tratta della cannella, condimento aromatico dai molteplici utilizzi. Basterà inserire alcune stecche di cannella fresca negli armadi o nei cassetti per tenere alla larga le antipatiche tarme. Possiamo inoltre ricorrere all’essenza di cedro, oppure alle foglie di alloro. Un altro antitarme naturale è rappresentato dalla profumatissima lavanda, che provvederà al contempo ad ammantare i nostri capi della sua fragranza intensa.

Incredibile, ma vero, anche le bucce d’arancia possono venire in nostro soccorso: anziché gettarle, possiamo farle essiccare, e inserirle poi in alcuni sacchettini di cotone. Il caratteristico aroma provvederà ad allontanare le tarme, e il riciclo virtuoso ci garantirà un risparmio economico del 100%!