Il lavoro dei sogni, ecco qual è | Dove farlo

Un’offerta di lavoro da capogiro quella apparsa sulla piattaforma Deel: compenso elevato e spese a carico dell’azienda per un’esperienza da sogno. 

Un’offerta di lavoro incredibile, per fare dietro lauto compenso una cosa bellissima, che le persone normali devono pagare e si possono concedere poche volte l’anno, se tutto va bene.

Un lavoro da sogno
Viaggio in camper (Ck12.it)

La piattaforma Deel ha da poco pubblicato quella che può essere tranquillamente definita un’offerta di lavoro “da sogno”: viaggiare in camper attraverso gli splendidi paesaggi di Nuova Zelanda a Australia, documentando il tutto attraverso immagini e video.

Ovviamente non tutti possono candidarsi e aspirare a essere ingaggiati. L’azienda neozelandese che ha pubblicato l’offerta su Deel sta cercando un creatore esperto di contenuti per i social network.

Il lavoro che tutti sognano: cosa serve per ottenerlo

Essere pagati per viaggiare è il sogno di tutti noi. L’azienda della Nuova Zelanda che sta cercando un creatore di contenuti social è pronta a pagare un compenso mensile di 5mila dollari neozelandesi, che corrispondono a 2.800 euro. L’offerta include anche il rimborso completo delle spese sostenute durante il viaggio, comprese quelle per il cibo e le attrezzature.

Un lavoro da sogno
Australia (Ck12.it)

Il  lavoro sarà assegnato a una figura altamente professionale, con un curriculum di tutto rispetto. I candidati dovranno avere innanzitutto un passaporto valido e un’ottima conoscenza dell’inglese, soprattutto scritto. Naturalmente bisogna essere abili nelle riprese video e nella gestione delle piattaforme social.

Il criterio più stringente per la selezione riguarda il rapporto con Facebook e i social più importanti. I candidati dovranno dimostrare di possedere almeno tre anni di esperienza come gestori di account social, oppure come influencer o brand ambassador. Inoltre è richiesta la capacità di organizzare interviste con i clienti e le società partner dell’azienda, e la capacità di organizzare di riunioni da remoto.

Il fortunato dovrà muoversi tra le splendide isole dell’Oceania, documentando il viaggio con con foto e video, dando vita a un vero e proprio diario di bordo. Al resto pensa l’azienda, che è pronta a pagare anche le spese per i visti e per i voli necessari a raggiungere l’Australia e la Nuova Zelanda, nonché le spese per l’assicurazione sanitaria, fornendo un pc portatile e tutti gli altri accessori necessari. Dulcis in fundo, anche se l’offerta apparsa su Deel non specifica l’orario di lavoro, c’è comunque la possibilità di gestirsi in maniera flessibile e autonoma, purché si rispettino le scadenze previste.

Articolo di Michele Lamonaca