Edoardo Bennato: il drammatico incidente in cui è morta Paola Ferri

0
639

La tragedia che ha segnato la vita del cantautore Edoardo Bennato: il drammatico incidente in cui è morta Paola Ferri, sua fidanzata dell’epoca.

(screenshot video)

Un dramma ha segnato la vita del cantautore Edoardo Bennato: il 15 gennaio 1995, infatti, è stato vittima di un gravissimo incidente stradale. Alla guida della sua Audi, nei pressi di Casalgrande in provincia di Reggio Emilia, impattò con un fuoristrada Nissan Patrol, guidato da Massimo Stradi, un artigiano di Sassuolo. Il cantautore nato a Napoli e figlio di un operaio dell’Italsider di Bagnoli non era solo. Al suo fianco quella sera c’era Paola Ferri, studentessa di psicologia di 23 anni, residente a Scandiano, provincia di Reggio Emilia.

Leggi anche –> Ornella Vanoni, il dramma degli aborti: “Un figlio perso con Gino Paoli”

La morte di Paola Ferri: incidente con Edoardo Bennato, il loro rapporto

La notizia dell’incidente su un quotidiano dell’epoca

Considerata una sua amica, soltanto dopo si venne a sapere che i due si frequentavano assiduamente da due anni circa e che stavano insieme. Edoardo Bennato e la ragazza tornavano da una serata trascorsa con gli amici e si dirigevano a casa di lei. Lui se la cavò con fratture alle costole e una lussazione alla spalla. Invece le condizioni di Paola Ferri apparvero subito gravissime. Trasportata prima nel vicino ospedale di Scandiano, poi nel più attrezzato ospedale di Modena, la ragazza entrò in coma.

Cinque giorni dopo l’incidente, per Edoardo Bennato arrivò la terribile notizia: Paola Ferri non ce l’aveva fatta. Lui in quel momento era già tornato a casa e si trovava nella clinica ‘Villa del Sole’ a Napoli. Quella notizia lo sconvolse. All’epoca, il suo manager Aldo Foglia spiegò: “La notizia gli ha provocato un grave contraccolpo psicologico, le sue condizioni fisiche sono sensibilmente peggiorate”. Quell’anno morì anche sua mamma, Adele Zito.

Leggi anche –> Enzo Maiorca salvò la delfina incinta: la storia – VIDEO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here