Ragazza denuncia: “Costretta dalla psichiatra a fare sesso con suo marito”

0
177

“Costretta dalla psichiatra a fare sesso con suo marito”, la denuncia di una ragazza, la professionista condannata a una multa pesante.

(foto dal web)

Una grave vicenda di abusi su una giovane donna con le sue fragilità arriva dall’Australia e precisamente dal Queensland. La vicenda ha inizio nel 2013, ma solo in questi giorni si è arrivati alla condanna per una psichiatra. Questa infatti è stata multata di 25.000 dollari, dopo aver incoraggiato una cliente a fare sesso con suo marito mentre la “professionista” guardava. La paziente era in cura per la depressione quando ha sollevato i suoi problemi  di ansia sessuale allo psichiatra.

Leggi anche –> Salerno Reggio Calabria: grave schianto, traffico bloccato

Il dramma di una ragazza costretta a fare sesso con il marito della psichiatra

Il tribunale civile e amministrativo del Queensland ha sentito che la psichiatra ha dato alla donna tre opzioni di trattamento. Ciò includeva vedere un consulente, ricevere consigli su come superare il trauma o praticare attività sessuali con il marito dello psichiatra. La donna, che in precedenza ha vissuto e lavorato con la coppia come ragazza alla pari, ha scelto la terza opzione della “terapia sessuale”. Di fatto, la psichiatra e il marito hanno abusato della giovane donna, approfittando della sua fragilità.

“La convenuta vedeva le sue azioni come un semplice aiuto a un amico”, si legge nei documenti del tribunale. Il tribunale ha sostenuto peraltro che dal momento che la psichiatra stava prescrivendo farmaci avrebbe dovuto considerare la donna una paziente e rispettarla come tale. Inoltre, il tribunale ha rilevato che la psichiatra, che lavora in campo medico dal 1998, aveva varcato i confini professionali e non ha aiutato il paziente. Da qui, la pesante sanzione amministrazione e una serie di limitazioni imposte alla sua carriera professionale.

Leggi anche –> Bastia Umbra, tragedia dopo la discoteca: muore Filippo Limini di Spoleto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here