Gioele Mondello, la rabbia del padre contro i soccorritori – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14
0
339

Il giallo di Caronia, dalla scomparsa al ritrovamento di Gioele Mondello, la rabbia del padre contro i soccorritori: video denuncia.

(screenshot video)

Tiene ancora banco la vicenda di Gioele Mondello, il bimbo di quattro anni che è scomparso insieme alla sua mamma il 3 agosto, dopo un incidente avvenuto sulla Palermo-Messina. La madre, Viviana Parisi, è stata ritrovata priva di vita l’8 agosto nell’area sottostante l’autostrada, in territorio comunale di Caronia. I resti di un bambino di pochi anni, che verosimilmente è il piccolo Gioele, sono stati trovati invece due giorni fa, da un volontario che si era unito a una squadra ‘allestita’ dal padre Daniele Mondello.

Leggi anche –> Gioele Mondello ultime notizie, tracce importanti: “Al 99% è lui”

La denuncia del padre di Gioele Mondello: “Così cercavano mio figlio?”

Questi infatti aveva lanciato un appello a ritrovarsi proprio nella mattina del ritrovamento del figlio, per darsi da fare nelle ricerche del piccolo. Ora il genitore – che non riesce a darsi pace per quanto accaduto – critica aspramente i soccorritori e lo fa con un post al vetriolo pubblicato sulla sua pagina Facebook. Dopo aver ringraziato il volontario che ha trovato i resti del figlio, accusa: “Cinque ore di lavoro di un volontario rispetto a 15 giorni di 70 uomini esperti, mi fanno sorgere dei dubbi oggettivi sui metodi adottati per le ricerche”.

“La mia non vuole essere una polemica, ma la semplice considerazione di un marito e padre distrutto per la perdita della propria famiglia” – chiarisce Daniele Mondello – “Viviana e Gioele vi ringraziano ed io vi mando un abbraccio enorme, siete stati grandi”. Nelle scorse ore, l’uomo ha pubblicato un breve video in cui si vede un soccorritore che sembra fingere le ricerche, a favore di telecamera. “Questo video me l’hanno mandato. Non so cosa pensare… Lo stavano cercando così a mio figlio?”, denuncia l’uomo.

Leggi anche –> “Viviana Parisi è uscita dall’auto e Gioele era vivo”