Catania, 8 settembre: test di ammissione alle professioni sanitarie

    0
    68

    Ancora prove di ammissione per i corsi a numero programmato delle università italiane. Oggi è il giorno del test di Professioni sanitarie: all’Università di Catania, i candidati sono stati distribuiti in vari settori ed edifici a causa dell’emergenza sanitaria.

    (Photo by Christopher Furlong/Getty Images)

    Iniziati nelle date del 3 e 4 settembre, rispettivamente con Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria e con Architettura e Ingegneria Edile e Architettura, oggi  8 settembre si svolgeranno i concorsi di ammissione al primo anno dei corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico a programmazione nazionale per  Professioni Sanitarie per l’anno accademico 2020/2021. È previsto per la mattinata, lo svolgimento del test di ammissione.

    All’università di Catania, per via dell’emergenza sanitaria mondiale, i candidati sono stati distribuiti per sedi e settori, nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie e del distanziamento sociale. Le sedi in cui si svolgeranno i test sono: Torre Biologica (Via Santa Sofia 89); Cittadella universitaria, Edifici 5/14/Dau (Via Santa Sofia n. 64); Polo didattico Gravina (Via Gravina n. 21); Polo didattico “Virlinzi” (Via Roccaromana 43-45). La convocazione dei candidati è partita alle 7.30 di questa mattina – martedì 8 settembre -, mentre la prova di ammissione inizierà alle ore 12 per una durata di 100 minuti complessivi.

    Google Images

    Misure di prevenzione per l’accesso alla prova

    In ordine alla normativa prevista per il contrasto alla diffusione del Covid-19, i candidati dovranno presentarsi nelle sedi indicate suddivisi secondo la data di nascita e muniti di mascherina, di documento di identità in corso di validità e dell’autocertificazione compilata e sottoscritta, pena l’inammissibilità. L’ateneo precisa che la mascherina va indossata correttamente per tutto il tempo della permanenza presso i locali dell’Università. Inoltre, all’ingresso verrà misurata la temperatura corporea a tutti i candidati e laddove verrà rivelata una temperatura superiore a 37.5 C° non sarà consentita la partecipazione alla prova.

    Leggi anche–> Coronavirus, stop al doppio tampone: “Rovina persone ed economia”

    La prova per ciascun corso consiste in un numero di 60 domande a risposta multipla di cui una sola esatta. È stato l’Ateneo stesso a definire i quesiti: quindi, piena autonomia per la somministrazione del test di ammissione a Professioni sanitarie. Le graduatorie saranno poi pubblicate il 14 settembre 2020.

    Potrebbe interessarti –> Coronavirus, la circolare del Ministero: l’età non è requisito sufficiente

    I futuri studenti oggi dovranno svolgere la prova che permetterebbe di immatricolarsi in uno dei corsi di Professioni sanitarie: Infermieristica (con 199 posti), Ostetricia (25), Fisioterapia (36), Logopedia (25), Ortottica (11), Riabilitazione psichiatrica (15), Terapia occupazionale (39), Dietistica (11), Tecniche audioprotesiche (15), Tecniche di laboratorio biomedico (16), Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare (13), Tecniche di radiologia medica e diagnostica per immagini (14).

     

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here