Michele Cucuzza dopo il Gf Vip: che fine aveva fatto?

0
89

Dalla Rai a Telenorba, la carriera di Michele Cucuzza, la sparizione e quindi il ritorno al Gf Vip: che fine aveva fatto in questi anni?

(screenshot video)

Sicuramente è stato uno dei volti più noti della Rai per molti anni, poi improvvisamente è sparito dagli schermi della televisione pubblica: stiamo parlando di Michele Cucuzza, la cui vita è davvero incredibile. Nato a Catania nel 1952, laureato in lettere a Milano e tra i fondatori di Radio Popolare, entra in Rai nei primi anni Ottanta, ma è a partire dal 1988 che è presenza fissa della seconda rete nazionale.

Leggi anche –> Donatella Milani, la morte della madre: “Mai avuto un padre”

La parabola televisiva di Michele Cucuzza: tornerà presto?

Dopo 10 anni al Tg2, passa a Cronaca in diretta e poi La vita in diretta: inizia così a condurre diverse trasmissioni televisive, prima di sparire incredibilmente dopo tre anni a Uno Mattina. Era il 2011, quindi nel 2016 dopo il divorzio consensuale con la Rai e una lunga assenza, riappare. Stavolta sceglie la televisione privata, ovvero TeleNorba, rete del Sud Italia che è la prima televisione locale per numero di ascolti. Conduce Buon pomeriggio e con lui ci sono alternandosi anche Stefano Palatresi e Stefania Orlando, oltre che Mary De Gennaro, che della rete privata pugliese è uno dei volti più noti.

Fidanzato con Rosanna Catizzone, passa anche all’emittente Retesole, tornando in Rai per un’intervista a ‘Vieni da me’, quindi è responsabile del contatto col pubblico di 90 Special programma di Italia 1. Infine, partecipa alla quarta edizione del Grande Fratello Vip. Intervistato da Grand Hotel, ha spiegato cosa sia successo in questi cinque anni: “Ho lavorato in radio, ho scritto dei libri e mi sono occupato delle mie figlie, Carlotta e Matilde. Ma la televisione mi mancava, ecco perché sono tornato in video”. A proposito di figlie, una vive a Milano e l’altra a Parigi e così Michele Cucuzza si sposta anche per star vicino a loro. Riguardo al suo futuro, intanto, non sappiamo cosa bolle in pentola.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here