Le Iene: Gabriele, asintomatico positivo, dopo 10 tamponi è costretto ancora all’isolamento

0
86

Il 22enne di Torino, Gabriele Novaresio, racconta a Le Iene la sua odissea: dopo 10 tamponi dall’esito altalenante, è costretto ancora all’isolamento perché non ha mai ottenuto due tamponi negativi consecutivi. 

(iene.mediaset.it)

Gabriele è risultato positivo al tampone Covid-19 il 18 agosto. Dopo più di un mese di isolamento e diversi tamponi effettuati,, è costretto ancora alla quarantena perché non ha mai ottenuto consecutivamente due risultati negativi, condizione finora necessaria per uscire dalla quarantena. Ma con il nuovo Dpcm – firmato ieri sera, 12 ottobre, dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte – le regole per la quarantena e l’isolamento sono cambiate e questo significa, forse, la fine dell’incubo del giovane torinese.

Leggi anche -> Cristiano Ronaldo positivo al Coronavirus: clamoroso dal Portogallo

L’odissea di Gabriele: costretto ancora all’isolamento dopo 10 tamponi

La storia di Gabriele Novaresio, studente 22enne di Torino, incomincia al ritorno dalle vacanze estive, passate a Malta. “Ho fatto il tampone tornato dalle vacanze a Malta. Non avevo sintomi ma l’ho fatto perché ero entrato in contatto con due positivi. Io sono sempre stato asintomatico”. Il 18 agosto arriva il responso del tampone: positivo. Da qui, incomincia un lungo calvario.

Gabriele si sottopone ad altri tamponi, come previsto da prassi. Il 25 agosto riceve il risultato del secondo tampone, che risulta positivo. Il terzo tampone, del 1 settembre è risultato negativo, mentre qualche giorno dopo, il 4 settembre, il tampone è indeterminato, seguito da un negativo e un altro indeterminato. Il 20 settembre Gabriele risulta ancora una volta positivo. Quando il 27 settembre il risultato del tampone è negativo, Gabriele è speranzoso. Ma i due tamponi successivi risultano ancora una volta indeterminati.

“Quando vedevo che non mi venivano mai due tamponi negativi di fila pensavo fosse uno scherzo. Sono ancora in isolamento, il prossimo tampone ce l’avrei mercoledì 14 ottobre”.

Il nuovo Dcpm ridefinisce i tempi della quarantena

La nuova circolare del Ministero della Salute, firmata ieri sera dal Premier Conte, ridefinisce però i tempi della quarantena e dell’isolamento fiduciario. In caso di positività asintomatica, come nel caso di Gabriele, la quarantena durerà solo 10 giorni e basterà un solo tampone negativo per tornare alla vita normale. In caso di positività sintomatica, invece, la quarantena durerà sempre 10 giorni e, nel caso che gli ultimi 3 giorni siano senza sintomi, basterà un tampone negativo.

Stavo per mettermi a piangere dalla gioia quando ho letto le nuove regole” racconta Gabriele al programma di Italia1. “Sono due mesi che non ho contatti con nessuno. Non vedo l’ora di tornare alla vita normale!” racconta il ragazzo che ha passato la quarantena tra esami universitari e qualche tiro a canestro nel suo giardino.

Leggi anche -> Coronavirus, dalla Johnson&Johnson stop al vaccino: il volontario si è ammalato

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here