Formula 1, Hamilton da record: Trionfa in Portogallo e stacca Schumacher

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:43
0
256

Formula 1, Hamilton da record

Formula 1 record Hamilton

Il sei volte, quasi sette, campione del mondo di Formula 1, Lewis Hamilton, trionfa nel GP del Portogallo di Portimao, gara valida per il mondiale del 2020, e conquista uno storico record. Da oggi stacca Michael Schumacher ed è il pilota di F1 che ha vinto più gare in assoluto: 92 Hamilton contro le 91 di Kaiser Schumi. I dettagli

—>>> Ti potrebbe interessare anche Michael Schumacher “sveglio, ma non risponde”, le rivelazioni del chirurgo

Trionfa in Portagallo e stacca Schumacher

E’ passata una vita da quando il 10 giugno 2007 il giovanissimo Lewis Hamilton, all’epoca 22enne, alla guida della McLaren, si aggiudicò il primo gran premio della sua carriera. Da allora sono passati 13 anni durante i quali ha conquistato sei, quasi sette, titoli mondiali, ha corso per due scuderie, conquistato 160 podi, ottenuto 97 pole position e vinto altri 90 corse. Oggi, come detto, il record. La vittoria numero 92 quella che lo porta in cima alla classifica all time staccando un monumento dell’automobilismo moderno come il ferrarista Michael Schumacher. Al tedesco resta ora il record dei sette mondiali. Ma siamo certi che The Hammer sta già lavorando per superare anche quello.

La gara, l’ordine di arrivo e gli Highlights

Solida e affidabile, come sempre, la gara dell’inglese di Stevenage. Hamilton parte dalla pole position accanto al compagno di scuderia Valterri Bottas. Alle loro spalle in seconda fila Verstappen su Red Bull e Leclerc su Ferrari. In avvio Hamilton mantiene la posizione ma al sesto giro Bottas va in testa. Dal sedicesimo al diciottesimo giro Hamilton inanella una serie di giri veloci e prima agguanta il compagno di scuderia e poi lo supera. Il resto della gara è controllo. Finisce, come detto, con la vittoria numero 92 di Lewis Hamilton. Alle sue spalle sul podio Bottas su Mercedes e Verstappen su Red Bull. Buona prova della Ferrari che porta ai piedi del podio Charles Leclerc. Nelle retrovie Sebastian Vettel.