Dramma Jeremy Wisten: l’ex promessa del Manchester City morto suicida

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:49
0
268

L’ex giocatore della squadra giovanile del Manchester City, Jeremy Wisten, è morto suicida: dramma nel calcio, aveva solo 17 anni.

(Instagram)

Il Manchester City ha reso omaggio all’ex giocatore della squadra giovanile Jeremy Wisten dopo la sua morte all’età di 17 anni. Il ragazzo soffriva di una grave forma di depressione, pare legata al fatto che fosse stato svincolato dal noto club britannico. Stando a quanto si apprende, si sarebbe suicidato. “La famiglia del Manchester City è rattristata nell’apprendere della morte dell’ex giocatore dell’Academy Jeremy Wisten”, ha detto il club in una dichiarazione su Twitter.

Leggi anche: Morto Fabrizio Ferrigno: vinse la Supercoppa col Napoli di Maradona

Cordoglio per la morte della giovane promessa del calcio Jeremy Wisten

Quindi viene sottolineato: “Inviamo le nostre più sentite condoglianze ai suoi amici e alla sua famiglia. I nostri pensieri sono con loro in questo momento difficile”. Wisten, che ha giocato come difensore centrale, è nato in Malawi ed è entrato a far parte della squadra Elite del City a livello U13 nel 2016. La notizia della sua morte ha avuto un vasto rilievo mediatico e diversi sono i messaggi di cordoglio per la tragedia che ha colpito il calcio britannico anche da parte di club italiani, a partire dalla Roma.

Gli attuali giocatori del City Raheem Sterling e Aymeric Laporte hanno risposto al tweet della loro squadra esprimendo cordoglio alla famiglia, di fronte a una “notizia orribile”. Cole Palmer e Tommy Doyle – che hanno giocato al fianco di Wisten nelle squadre giovanili del City – hanno pubblicato video e foto con il giovane calciatore. Scrive Palmer su Instagram: “Vola in alto fratello mio, riposa in paradiso!”.