Jill Biden: la prima candidata “first lady” con sangue italiano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:52
0
288

La moglie di Joe Biden, avversario di Donald Trump alle presidenziali americane, ha nel suo albero genealogico origini siciliane. Il cognome originale era Giacoppa.

(Photo by Win McNamee/Getty Images)

Jill Biden, sposata da 43 anni con Joe Biden, l’attuale sfidante di Donald Trump alle presidenziali americane nonché ex vicepresidente degli Stati Uniti con l’amministrazione Obama, ha origini italiane. Suo nonno, Gaetano Giacoppa, dalla Sicilia emigrò negli Usa e, una volta sbarcato ad Ellis Island, anglicizzò il suo nome in Jacobs.

Chi è Jill Biden, la moglie del candidato alla presidenza Usa

Jill Tracy Jacobs Biden, questo il suo nome completo all’anagrafe, nasce il 3 giugno 1951 a Hammonton, nel New Jersey. Moglie del candidato alla presidenza degli Stati Uniti Joe Biden, già ex vicepresidente sotto il mandato Obama, Jill anche se riluttante alla politica ha sempre appoggiato la carriera del marito con cui è sposata dal 1977, sostenendolo nei successi ma anche nelle sconfitte e nelle perdite dolorose, come quella del figlio Beau.

Jill Biden, ha dedicato la sua vita all’insegnamento e alla sua carriera: ha conseguito la laurea presso l’Università del Delaware, un master presso la West Chester University e l’Università di Villanova ed un dottorato presso l’Università del Delaware. Ha insegnato inglese nelle scuole superiori per ben tredici anni e ha tenuto dei corsi ad adolescenti con disabilità emotive in un ospedale psichiatrico.

Jill è anche fondatrice dell’organizzazione no-profit Biden Breast Health Initiative, co-fondatrice del programma Book Buddies, co-fondatrice della Biden Foundation e co-fondatrice altresì di Joining Forces assieme a Michelle Obama.

Le origini italiane della candidata first lady

Non tutti sanno che Jill ha origini italiane. Suo nonno Gaetano Giacoppa, infatti, secondo alcune fonti sarebbe originario di Gesso, un piccolo paese in provincia di Messina. Come molti, il nonno di Jill decise di provare a cambiare la sua vita, imbarcandosi per la terra promessa d’America. Una volta arrivato negli Usa, Gaetano anglicizzò il suo nome in Jacobs.

In una recente intervista al “Us World Herald”, Jill ha ricordato le tradizioni italiane irrinunciabili della sua famiglia, come il pranzo domenicale dai nonni, dove “la casa profumava di origano, basilico, pomodoro fresco e aglio”. “Ho dei ricordi bellissimi passati in cucina con mia nonna, mia madre e quattro sorelle, è stata in quella casa che ho cucinato per la mia prima salsa di pomodori” ha detto ancora la Biden.

Chissà se quei nonni dalle umili origini avrebbero mai immaginato che la nipote Jill potesse un giorno diventare la prima candidata “first lady” con origini italiane. “Gli italoamericani democratici sono molto orgogliosi per il fatto che potremmo avere una first lady di origine italiana”, ha detto all’Adnkronos Art Gajarsa, presidente del Italian American Democratic Leadership Council (Iadlc).

Gajarsa, inoltre, ha sottolineato come non solo Jill sia considerata “la voce degli italoamericani“, ma anche che lo stesso Joe Biden è molto apprezzata dalla comunità tricolore perché “riconosce l’importanza della diversity nel nostro grande Paese e vuole che le minoranze venga inserite nel multiforme tessuto degli Stati Uniti”.

Leggi anche -> Gianluca De Matteis, chi è il tronista di Uomini e Donne