Bari, schianto frontale in via Napoli: muore papà di 35 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:31
0
203

Il terribile incidente è avvenuto ieri notte, intorno alle 22, in Via Napoli, a Bari. Dopo l’impatto una delle due auto si è schiantata contro il muro della caserma. 

La vittima è Onofrio Ricupero, giovane papà di 35 anni. Il conducente dell’altra auto coinvolta ha riportato lesioni molto lievi, mentre il passeggero ha riportato danni più gravi ma non sarebbe in pericolo di vita.

Leggi anche -> Canada, AJ muore a soli 10 mesi dopo un incidente con la mamma

Schianto mortale a Bari: la dinamica dell’incidente

Il tragico incidente mortale è avvenuto nella serata di ieri, 29 ottobre, intorno alle 22, in via Napoli, a Bari. Due auto si sono scontrate frontalmente in modo violentissimo e l’auto su cui viaggiava la vittima, una Peugeot, è stata scaraventata contro il cancello della caserma Briscese, vicina al luogo dello schianto.

La vittima è Onofrio Ricupero, un 35enne che viveva al Villaggio Trieste. Era un operaio della Bridgestone ma soprattutto un giovane papà di due bambini piccoli, di 1 e 6 anni.

Secondo le prime ricostruzioni, l’auto su cui viaggiava Ricupero viaggiava in ingresso a Bari quando improvvisamente è stata travolta frontalmente da un’altra vettura con a bordo due persone. La giovane vittima sarebbe morta sul colpo, mentre per i passeggeri dell’altra auto nulla di troppo grave, a parte qualche lesione.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e la Polizia locale di Bari che, sotto il coordinamento del pm di turno Chiara Giordano, dovrà ora capire l’esatta dinamica dei fatti. Intanto, entrambi i mezzi incidentati sono stati sequestrati.

L’ipotesi della gara clandestina

Dietro lo schianto mortale potrebbe esserci un inquietante particolare: secondo quanto raccontato da alcuni testimoni, l’auto che ha travolto la Peugeot di Ricupero, al momento dell’incidente, viaggiava a forte velocità su via Napoli ed era affiancata da un’altra auto, come se fosse impegnata in una gara. Una delle due auto in questione durante una manovra di sorpasso avrebbe perso il controllo, finendo così frontalmente sulla vettura con a bordo il giovane operaio.