Il presidente della Cei, Gualtiero Bassetti ricoverato all’ospedale di Perugia: “Vivo questo momento con fede e speranza”

0
550

Il cardinale Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza Episcopale Italiana (Cei), è stato trasferito presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, a seguito della positività al Covid-19 riscontrata nei giorni scorsi. Il Segretario generale,  Monsignor Russo, : “Lo accompagniamo con la preghiera e con l’affetto del popolo di Dio”.

Getty Images

In un comunicato della Conferenza episcopale italiana, viene comunicato che  il cardinale, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, Gualtiero Bassetti “è stato trasferito presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, a seguito della positività al Covid-19 riscontrata nei giorni scorsi. Qui verranno verificate e monitorate le sue condizioni di salute con probabile utilizzo di accertamenti strumentali”.

“Continuiamo a essere vicini al cardinale presidente – dichiara monsignor Stefano Russo – Lo accompagniamo con la preghiera e l’affetto del Popolo di Dio, certi che il Signore non farà mancare la sua consolazione e il suo sostegno in questa prova”.

Nella giornata di ieri il cardinale Bassetti ha dichiarato attraverso un messaggio ai fedeli:  “Vivo questo momento con fede e speranza, affidandomi alla misericordia del Padre. Ringrazio quanti si sono resi vicini con messaggi di solidarietà e con la preghiera. Offro questa prova per tutti i malati, i sofferenti, le persone che hanno vissuto un lutto, i medici e gli operatori sanitari che prestano soccorso con dedizione e cura, i rappresentanti delle Istituzioni impegnati a porre un argine a questo virus. Un pensiero particolare ai Confratelli vescovi, ai sacerdoti, ai religiosi e alle religiose, ai laici che non hanno mai smesso di testimoniare il volto bello e creativo delle nostre Chiese”

Il pensiero di Bassetti alle altre persone che soffrono per la pandemia.

“È un momento di dolore per tanti. Insieme siamo presi in una morsa che sembra stritolare le nostre sicurezze. In questi mesi ho avuto modo di condividere la fatica e la stanchezza di un tempo inedito che sta interessando l’umanità intera. Eppure e nonostante tutto, continua a operare la bellezza del Mistero che si fa dono. Anche quando tutto sembra finito, c’è uno spiraglio di luce che continua a indicare il cammino. C’è una voce che interpella e si propone come via per evitare solitudine e disperazione. Stiamo vivendo un cammino sconosciuto per alcune generazioni: è occasione per sentirci ed essere fratelli e sorelle riconciliati nel Dio della vita”.

Probabile nuovo rinvio dell’assemblea generale della Cei. Anche l’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, è risultato positivo.

A seguito delle condizioni del cardinale Bassetti è in bilico anche l’annuale assemblea generale della Cei, già rimandata da maggio a causa della pandemia, che dovrebbe tenersi a Roma dal 16 al 19 novembre prossimi. Intanto, anche l’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, è risultato positivo. “L’arcivescovo, che non presenta alcuna sintomatologia, – si legge in una nota ufficiale – ha dunque iniziato il periodo di quarantena previsto dai protocolli. Contestualmente sono stati avviati gli accertamenti previsti per il tracciamento e le verifiche dei contatti. Nelle principali celebrazioni che dovevano essere da lui presiedute nei prossimi giorni, l’arcivescovo sarà sostituito dai suoi vicari. Gli altri appuntamenti pubblici previsti in agenda per il periodo di quarantena sono invece rinviati”.