Verissimo, Ambra Angiolini confessa il dramma della sua malattia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:05
0
529

Ambra Angiolini ospite nel salotto di Silvia Toffanin, confessa il lungo periodo della sua malattia: “Ho sempre cercato di fare male a me stessa e mai agli altri”.

(Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

L’eterna ragazza di Non è la Rai si racconta in un’intervista a cuore aperto negli studi di Mediaset. Ospite nel salotto di Silvia Toffanin, l’attrice romana ha confessato alcuni retroscena della sua vita tenuti nascosti finora.

Leggi anche -> Arianna Cirrincione: matrimonio con Andrea Cerioli in cantiere

Ambra Angiolini racconta la sua malattia

Stando alle anticipazioni, la puntata di Verissimo di questo pomeriggio, 14 novembre, sarà ricca di ospiti importantissimi. Tra questi, anche Ambra Angiolini, la ragazza dello storico programma Non è la Rai trasformatasi ora in un’attrice di grande successo.

Avvolta in uno splendido abito bianco, Ambra si confessa accoratamente a Silvia Toffanin. L’intervista è anche l’occasione per presentare il libro che l’attrice ha scritto ultimamente, InFame, il cui titolo cela un dramma vissuto da Ambra e comune, purtroppo, a molte altre persone: la bulimia.

“Mangiare era il modo di sfogare la mia incapacità di chiedere aiuto. Ho sempre cercato di fare male a me stessa e mai agli altri” dice la Angiolini alla Toffanin. Un periodo, quello della malattia, lungo e difficile che l’attrice ricorda come un percorso di buio e luce: “Ad un certo punto, non riesci più a vedere lucidamente quello che succede fuori. Tutto il percorso è buio e luce, hai dei momenti di grande felicità alternati a momenti di disperazione totale”.

“L’arrivo di Jolanda mi ha salvata”

Fortunatamente, l’attrice è riuscita a sconfiggere questa malattia che dilania prima ancora del corpo, la mente. Il suo percorso di rinascita, Ambra lo deve soprattutto all’arrivo di sua figlia Jolanda: “Lei ha fatto in modo che la mia pancia diventasse improvvisamente il posto più accogliente e pieno della terra. In un momento in cui mai avrei voluto che accadesse, me la son dovuta portare dentro per nove mesi finché non è uscito il mio miracolo più bello”.

Ma l’attrice non nasconde che anche il suo ex e padre di Jolanda, Francesco Renga, sia stato fondamentale per il suo percorso di guarigione: “Francesco era bulimico di sorrisi, rideva sempre. Ho capito che avevamo qualcosa in comune, ci siamo presi per mano e riconosciuti”. Nonostante la separazione, tra i due è rimasto un rapporto di stima e rispetto.

Dal 2017, però, il cuore di Ambra batte solo per Massimiliano Allegri, ex allenatore della Juventus, che l’ha sostenuta durante la scrittura del libro: “Mi ha regalato il tempo per fare una delle cose delle quali vado più orgogliosa di tutta la mia vita professionale: scrivere un libro” ha sottolineato l’attrice. “Mi ha lasciato la possibilità di pensare a nient’altro che alla mia storia”.

Leggi anche -> Manuela Arcuri su Gabriel Garko: “Era tutto vero, tra di noi c’era grande attrazione fisica”