Verissimo, Dodi Battaglia: “Stefano è stato il vero collante dei Pooh”

0
431

Dodi Battaglia parla per la prima volta a Verissimo dopo la morte di Stefano D’Orazio: “Avevo un rapporto speciale con lui”.

(Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Dodi Battaglia parla per la prima volta dopo la morte di Stefano D’Orazio, morto a 72 anni il 6 novembre dopo alcune complicanze dovute al Coronavirus. In un’intervista esclusiva a Silvia Toffanin, in onda nella puntata di sabato pomeriggio, 14 novembre, il chitarrista e cantautore ha dichiarato di aver sentito Stefano per l’ultima volta qualche giorno prima della sua morte.

Leggi anche -> Verissimo, Ambra Angiolini confessa il dramma della sua malattia

“Stefano è stato il vero collante dei Pooh”

La morte dell’ex batterista dei Pooh, Stefano D’Orazio, ha sconvolto tutto il mondo della musica e ha lasciato senza parole non solo i fan dello storico gruppo ma anche gli amici più cari di sempre, tra cui Barbara D’Urso, Red Canzian, Riccardo Fogli, Roby Facchinetti e Dodi Battaglia.

Proprio quest’ultimo, in un’intervista esclusiva dalla Toffanin, ha deciso di parlare per la prima volta del rapporto che aveva con Stefano. “Stefano è stato il vero collante dei Pooh” ha detto il chitarrista della band che non nasconde di aver avuto con Stefano un legame molto speciale: “Avevo un rapporto particolare con lui. Sono sempre rimasto stupito dalla sua umanità e incredibile onestà intellettuale“.

L’ultima telefonata a Stefano D’Orazio

Commosso, Dodi Battaglia racconta alla Toffanin di essere molto addolorato per la perdita del musicista. I due si erano sentiti telefonicamente qualche giorno prima della sua morte e il rammarico più grande rimane quello di non averlo potuto salutare dal vivo: “La cosa che mi addolora di più è pensare che se ne sia andato senza poter abbracciare sua moglie, un amico”.

Un dramma, quello di Dodi, condiviso anche da Tiziana, la moglie di D’Orazio, che in un’intervista recente al “Corriere della Sera” aveva dichiarato che la cosa che l’addolorava maggiormente è di non avergli potuto dare un’ultima carezza.

I Pooh hanno salutato il loro collega e amico di sempre con una lettera commovente in cui ripetevano “amici per sempre”. Il gruppo pensa di dover onorare il batterista scomparso e, a tal proposito, Dodi Battaglia ha dichiarato alla Toffanin: “Qualcosa dobbiamo sicuramente fare, che sia un’apparizione televisiva, un libro, un film, per dire che gli amici per sempre sono veramente per sempre“.

Leggi anche -> Manuela Arcuri su Gabriel Garko: “Era tutto vero, tra di noi c’era grande attrazione fisica”