Inter-Real Madrid, dove vederla. Per Conte è una finale

0
377

I nerazzurri hanno bisogno di una vittoria per continuare a sperare negli ottavi

Inter-Real Madrid, dove vederla

Inter-Real Madrid, dove vederla

Inter-Real Madrid, dove vederlaSarà una sfida da dentro o fuori. La classifica non sorride Nè ai nerazzurri né ai galacticos di Zinedine Zidane, che questa sera si ritroveranno diverse assenze pesanti, su tutte quelle del difensore Sergio Ramos e dell’attaccante Karim Benzema. Antonio Conte sta caricando i suoi per compiere l’impresa. Con due pareggi e una sconfitta l’Inter è ultima nel suo girone e solo con i tre punti potrà di fatto continuare a sperare senza dover ricorrere a chissà quali calcoli. Questa sera ci sarà Lukaku, più totem che attaccante, mentre giocatori chiave come Vidal e Hakimi sono chiamati a une prestazione eccellente. Il primo ha fatto molto bene con la nazionale cilena, e il tecnico si aspetta da lui una prestazione di questo tipo. Il secondo deve evitare errori come quello madornale che mandato in porta da solo Benzema nella partita di andata. L’incontro decisivo sarà diretto dall’arbitro inglese Taylor (diretta tv dalle 21 su Sky Sport 1 e su Sky Sport 252), con Conte che potrà contare finalmente sulla sua difesa titolare (Skriniar-De Vrij-Bastoni), per un reparto arretrato che in questa stagione ha ballato troppo e Handanovic che in molte occasioni non è riuscito a mantenere la porta inviolata.

La chiave del match
Una partita di blasone di questo tipo sarà quindi disputata per mantenere la propria squadra in corsa, con entrambi gli allenatori sul filo del rasoio. Zidane vuole schierare in attacco il tridente Hazard, Mariano e Asensio, di fatto reinventato senza il centravanti francese. Nacho e Varane, orfani di Ramos in difesa, dovranno fermare Lautaro e Lukaku. Per loro il trend statistico negativo che parla di sette sconfitte nelle ultime otto uscite dei blancos senza il loro capitano. Il centrocampo nerazzurro, oltre al cileno, sarà formato da Barella e Gagliardini, in un confronto ai massimi livelli già dal primo minuto con il croato Modric e il tedesco Kroos. Lo scossone serve a entrambe le squadre ma, è il caso di dire, un pareggio non accontenterebbe nessuna delle due, con Borussia Moenchengladbach e Shaktar Donetsk paradossalmente a 5 e 4 punti in classifica.      

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Ferencvaros 2-1: decide Morata

Segui la Champions League su Twitter