Il Meteo per l’Italia del 26 novembre: ultimo giorno di sole, arriva il freddo

0
1268

Il Meteo per l’Italia del 26 novembre

Meteo Italia 26 novembre

Ultimo giorno di sole e di cielo sereno poi da venerdì 27 novembre è previsto l’arrivo del primo freddo vero con possibili nevicate sotto i 1000 metri, sono queste le principali previsioni meteo per l’Italia del 26 novembre 2020 secondo quanto riportato dai bollettini ufficiali del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile e dal servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare. 

Il Bollettino della Protezione Civile

Secondo il bollettino ufficiale della Protezione Civile Nazionale per questo 26 novembre non sono previsti rischi di sorta. La cartina dell’Italia è completamente verde. Sono possibili, come sempre, fenomeni locali ma di lieve intensità.

Le previsioni dell’Aeronautica Militare

Grazie alle elaborazioni del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare scendiamo ora nel dettaglio dei singoli settori del Paese.

Nord Italia: – Il cielo per oggi, 26 novembre, sarà per lo più sereno. Previste nubi basse dal tardo pomeriggio su Piemonte e Liguria. Dense foschie e nebbie, per lo più occasionali, sul versante veneto della Pianura Padana.

Centro Italia e Sardegna: – Da sereno a poco nuvoloso sulle regioni costiere dell’Italia centrale con nuvolosità in aumento in serata su Toscana, Umbria e Lazio. Nuvolosità intensa, con locali rovesci, sulle coste della Sardegna.

Sud Italia e Sicilia: – Sereno variabile su Sicilia, Calabria e Puglia, locali e leggere precipitazioni sulle coste ioniche. Possibili foschie sulle valli interne della Campania

Meteo Italia 26 novembre: temperature, venti e mari

Temperature: – Le minime sono in progressivo aumento su Toscana, Lazio e Sardegna. Anche le massime sono in aumento e in particolare su Marche, Abruzzo, Molise e Umbria. Aumenti delle massime, ma più contenuti, anche per Sardegna e Lazio. Sul resto dell’Italia non sono previsti scostamenti.

Venti: – Deboli dai quadranti orientali su tutto il territorio nazionale fatta eccezione per quelli settentrionali con locali rinforzi per Calabria e Puglia. Venti moderati sulla Sardegna, deboli con rinforzi sulla Sicilia e sui settori della costa tirrenica di Toscana, Lazio e Campania Basilicata e Calabria.

Mari: – Da mosso localmente a molto mosso il Mar Tirreno, poco mosso il Mare Adriatico. Mossi tutti i restanti bacini con l’eccezione del canale di Sardegna sul quale si prevede un corposo aumento del moto ondoso.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Fukushima, il governo sverserà in mare acqua radioattiva trattata: i dettagli