Pooh, ancora un lutto: “Che Dio ti aiuti, ancora un dolore”

0
4951

Una nuova tragedia colpisce la grande famiglia dei Pooh dopo la scomparsa del batterista. Il post di Facchinetti su Facebook

pooh

Stefano D’Orazio, lo storico batterista dei Pooh, meno di un mese fa era scomparso. Era il 7 novembre quando la notizia della sua dipartita ha sconvolto il gruppo e il fan. Oggi un altro lutto ha colpito la storica band e in particolare la moglie di D’Orazio, Tiziana Giardoni: è morto il padre.

Nel giro di poche settimane dunque la donna ha perso marito e genitore. “Cara Tiziana, la vita ti sta mettendo alla prova”. Con queste parole comincia il post di Roby Facchinetti che su Facebook ha dato la notizia della scomparsa del suocero di D’Orazio, pubblicando una foto dei due insieme.

Il post di Facchinetti prova come i Pooh fossero davvero una grande famiglia, unita nella gioia e delle avversità come questa con la “cara Tiziana” flagellata dal dolore in così poco tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, la simulazione di un medico: ecco cosa vede un malato prima di morire – VIDEO

H2

Cara Tiziana,
ancora una volta la vita ti sta mettendo alla prova con questo ulteriore e insopportabile dolore. Che Dio…

Pubblicato da Roby Facchinetti su Giovedì 26 novembre 2020

I Pooh si sono sciolti ufficialmente nel 2016 dopo cinquant’anni di carriera ma i componenti sono sempre rimasti coesi e legati da una profonda amicizia che riguardava anche le rispettive famiglie, pur se nel corso degli anni vari artisti si sono avvicendati nella band.

Il nucleo stabile del gruppo per trentasei anni fu quello costituito da Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e il compianto Stefano D’Orazio. Il gruppo nacque nel 1966 vendendo fino allo scioglimento milioni di dischi. Nel 1985 i quattro musicisti furono nominati Cavalieri dal Presidente della Repubblica Francesco Cossiga.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Castelvetrano, omicidio nella notte: 33enne ucciso a colpi di pistola