Jesi, sgomento in città: muore a vent’anni. Il ricordo del sindaco

0
682

Jesi, Yasmine era volontaria della Protezione civile, la sua famiglia è molto nota in città. Il cordoglio delle istituzioni

Jesi
Foto Facebook

Lutto a Jesi. La città marchigiana piange la scomparsa di una giovane vita. Yasmine aveva solo vent’anni e stanotte è morta a causa di un’emorragia celebrare. Era nota in città per il suo impegno nel volontariato nella locale Protezione civile.

L’annuncio è stato dato dal padre, Youssef Wahbi, ex presidente del Centro culturale islamico. La famiglia della vittima è conosciuta in città perché da sempre impegnati per il territorio. Egidio Angelini, presidente della Protezione civile di Jesi, ha ricordato la ragazza “animata da grande spirito di volontariato”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Omicidio Cristian Sebastiano, arrestati a Monza due minori: il movente è la droga

Jesi, la cittadinanza colpita dalla morte: il cordoglio di sindaco e Presidente del Consiglio

UN GRANDE ABBRACCIO A YOUSSEF

Una bruttissima notizia l’improvvisa scomparsa di Yasmine Wabhi, appena 20 anni, figlia…

Pubblicato da Massimo Bacci Sindaco di Jesi su Lunedì 30 novembre 2020

 

Prontamente è arrivato anche il messaggio di cordoglio da parte di Massimo Bacci, il primo cittadino. Il sindaco parla della tragedia che ha colpito la comunità e del padre che si è sempre impegnato per la “piena integrazione dei migranti in città”.

Che la scomparsa della ragazza abbia colpito al cuore la cittadinanza e le istituzioni è chiaro dai messaggi che tutti hanno voluto inviare. Infatti anche il presidente del Consiglio Comunale Daniele Massaccesi ha parlato della tragedia che ha colpito violentemente la famiglia. Anche molti consiglieri hanno espresso la loro solidarietà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Riccione, stupro sulla cugina minorenne: ragazza di 12 anni rimane incinta