Riccione, stupro sulla cugina minorenne: ragazza di 12 anni rimane incinta

0
816

Un uomo di 23 anni è stato arrestato a Firenze con l’accuso di stupro sulla cugina di Riccione, la ragazza di 12 anni è rimasta incinta

Riccione stupro cugina incinta

Un violento e squallido fatto di cronaca è stato svelato oggi, 30 novembre, dai Carabinieri di Firenze, in coordinamento con quelli di Riccione centro turistico di 35.000 abitanti in provincia di Rimini e teatro dei fatti, dove gli agenti della locale stazione hanno posto in stato di fermo un uomo di 23 anni.

Riccione, stupro sulla cugina di 12 anni: la ragazza è incinta

L’uomo, di origini peruviane, è residente a Rimini e, secondo quanto si apprende, è accusato di stupro e abusi sessuali nei confronti di due minorenni. L’ulteriore aggravante è dettata del fatto che una delle due ragazze è cugina dell’aguzzino ed è rimasta incinta in conseguenza della violenza sessuale subita.

La ragazza in affido durante il lockdown

I fatti risalgono al periodo del lockdown di marzo-maggio 2020 quando i genitori della ragazza una coppia di peruviani, impossibilitati a rimanere in casa per motivi di lavoro, hanno chiesto aiuto al cugino maggiore della figlia. Ma l’uomo di 23 anni, le cui generalità per motivi di privacy non sono state rese note, ha scientemente tradito la fiducia riposta abusando della ragazza.  La situazione è precipitata lo scorso 4 novembre quando i genitori della 12enne, notando un anomalo gonfiore del ventre, l’hanno sottoposta agli accertamenti del caso presso l’ospedale Ceccarini di Rimini. Li la drammatica conferma. La ragazza di 12 anni è incinta.

Riccione, incinta dopo lo stupro: la denuncia della cugina

Allertato dall’evento, a Rimini è presente una nutrita comunità peruviana che ha inevitabilmente fatto da volano alla notizia, l’uomo di 23 anni si è dato alla fuga riparando da alcuni conoscenti a Firenze. Ma l’azione dei Carabinieri non gli ha dato tregua finché, nella serata di ieri, domenica 29 novembre è stato intercettato e posto in stato di fermo.

In carcere a Sollicciano

Per lui sono scattate le manette su indicazione del sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Rimini Davide Ercolani. Ora l’uomo è ristretto presso il carcere di Sollicciano. Dai primi interrogatori è emerso il secondo abuso quello nei confronti di un’altra ragazza di 12 anni, cugina della vittima ma non dello stupratore. Nel secondo caso la violenza sessuale non è stata consumata grazie alla prontezza dalla giovane che è riuscita a darsi alla fuga.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Fondi, arrestati tre indiani per lo stupro di una ragazza di 12 anni