Il segreto di Kibiwott Kandie: ecco come ha fatto il nuovo record del mondo

0
1063

L’atleta keniota Kibiwott Kandie ha stabilito il nuovo record mondiale della mezza maratona tagliando il traguardo in 57’32”.

David Ramos/Getty Images

Domenica 6 dicembre a Valencia, a soli 24 anni, Kibiwott Kandie è entrato nell’albo d’oro della mezza maratona. L’atleta keniano, correndo i 21,097 km incredibilmente in 57’32”, non solo ha registrato la miglior prestazione mai vista nella storia della disciplina, ma è stato anche il primo uomo ad abbattere il muro dei 58 minuti.

Ti potrebbe interessare anche -> Mezza maratona, è nuovo record del mondo: Kibiwott Kandie corre in 57’32”

Mezza maratona: l’arma in più di Kibiwott Kandie

Prima di correre la mezza maratona di Valencia, Kandie non era né tra i papabili vincitori, né tra gli atleti più noti della competizione. La sua prestazione ha stupito tutti i cronometristi: come ha fatto a stabilire il nuovo record del mondo? A portare l’atleta keniano al successo è stato sicuramente il duro allenamento.

Però anche le scarpe speciali che Kandie ha indossato per correre avrebbero fatto la loro parte. Attraverso un comunicato, la Federazione internazionale di atletica ha spiegato che per quanto riguarda le calzature, era stato modificato il regolamento tecnico autorizzando “l’utilizzo per 12 mesi dalla data di registrazione di prototipi non ancora in commercio”. Le regole precedenti prevedevano invece l’uso esclusivo dei modelli già acquistabili.

Ti potrebbe interessare anche -> Balotelli clamoroso, salta il Vasco da Game. Di Marzio: “Va in Serie B”

E tra i nuovi prototipi della gara vi erano anche le scarpe da running di Kibiwott Kandie: le Adidas Adios Pro giallo fluo con 39 millimetri di suola. Il modello di ultima generazione di calzature da corsa può vantare cinque barre di carbonio sulla suola che amplificherebbero la spinta del piede. Come ricorda Il Corriere della Sera, considerato che nell’ultimo anno con i nuovi tipi di scarpe sono stati battuti quasi tutti i record dai 5000 metri in su, le calzature più innovative possono fare decisamente più differenza rispetto al passato.