Genova: morto il neonato rimasto schiacciato sul bus dopo una frenata

0
564

La madre aveva perso l’equilibrio dopo una brusca frenata, schiacciando il figlio contro il sostegno di metallo.

Neonata trovata in un sacchetto
Foto web

Non ce l’ha fatta il neonato rimasto coinvolto in un incidente su un bus della linea 1 lo scorso 28 ottobre a San Teodoro, a Genova. Ricoverato presso l’ospedale Gaslini, le condizioni del piccolo erano apparse immediatamente disperate. Dopo un progressivo peggioramento, il neonato è morto nella serata di ieri, 10 dicembre.

Leggi anche -> Addio a Paolo Rossi: come è morto l’eroe del Mondiale di Spagna 1982

Genova, la dinamica dell’incidente

Secondo le ricostruzioni, il neonato era nel marsupio della madre, quando improvvisamente l’autista ha frenato bruscamente il mezzo perché aveva investito una donna sulle strisce pedonali. La madre del piccolo, che nel frattempo era intenta a trovare posto sul bus, ha perso così l’equilibrio ed è caduta in avanti schiacciando il neonato contro un sostegno di metallo.

Nell’incidente, anche altre persone sono cadute a terra, ma le condizioni del piccolo, nato da soli 23 giorni, sono apparse immediatamente critiche. Trasportato presso l’ospedale Gaslini, i medici avevano constatato un grave trauma cranico. Per questo, il bambino era stato sottoposto dapprima ad un intervento neurochirurgico, poi è stato ricoverato presso il reparto di Terapia intensiva Neonatale e Pediatrica per il proseguimento delle cure.

Ma il danno cerebrale era troppo grave per vedere migliorato il suo quadro clinico. Così, il piccolo era stato trasferito presso l’hospice dell’ospedale Gaslini per iniziare un percorso di cure palliative con farmaci che lo avrebbero aiutato a non provare dolore. Nel corso della scorsa settimana c’era stato un progressivo peggioramento, fino al decesso avvenuto ieri sera 10 dicembre.

Autista del bus accusato di omicidio colposo

Ora l’autista del mezzo, già indagato per lesioni gravissime, è stato accusato di omicidio colposo. Decisive per le indagini – condotte dalla sezione infortunistica della polizia municipale – sono stati i filmati delle telecamere a bordo del bus che hanno ripreso la frenata dall’interno e la conseguente traumatica caduta dei passeggeri.

Leggi anche -> Reggio Calabria, duplice omicidio a Calanna: coniugi freddati a fucilate

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di Genova, Marco Bucci, che in una nota ha espresso cordoglio per la famiglia della piccola vittima: “Con profondo dolore, voglio idealmente stringere in un forte abbraccio la famiglia del piccolo scomparso all’ospedale Gaslini a causa delle conseguenze del tragico incidente avvenuto il 28 ottobre scorso su un autobus Amt. Di fronte ad una tragedia umana e familiare così grande non ci sono altre parole da spendere, se non far sentire ai genitori la vicinanza di tutta la comunità genovese e dell’amministrazione comunale”.