Tony Maiello: “Dopo X-Factor mi ritrovai a vendere muffin nei bar”

0
625

Il cantautore si racconta a 12 anni dalla sua partecipazione al talent show, dove arrivò quarto.

(Instagram)

Il cantautore, all’anagrafe Antonio Maiello, partecipò nel 2008 a X-Factor, conquistando il quarto posto sotto la guida della sua coach e discografica Mara Maionchi. Dopo un periodo iniziale di successi, però, Tony Maiello ha visto sprofondare tutto quello che si era costruito negli anni.

Leggi anche -> X-Factor, Sofia Tornambene: che fine ha fatto dopo il talent

Tony Maiello: che fine ha fatto dopo X-Factor

La carriera di Tony Maiello ha preso avvio grazie alla prima edizione del talent show X-Factor, dove partecipò nel 2008 classificandosi quarto. Un buon risultato che gli spalancò completamente le porte della musica: dopo aver ottenuto un contratto con l’etichetta discografica indipendente “Non ho l’età” della Maionchi, il giovane campano ha visto la pubblicazione del suo primo singolo “Mi togli il respiro”.

L’anno seguente pubblicò dunque il suo primo EP dal titolo “Ama calma” ma la sua vera svolta arriva nel 2010 quando si presenta a Sanremo tra le ‘Nuove Proposte’. Tony vince con il brano “Il linguaggio della resa” e pubblica l’album con la casa discografica della Maionchi che, in tutto questo tempo, continua a seguirlo e a sostenerlo.

Dopo questi due anni di successi, incomincia la crisi. Tony recide il contratto con la “Non ho l’età” perché questa si rifiutava di pubblicare un suo secondo album per mancanza di risorse economiche. Si ritrova da solo, senza discografici, senza nessun tipo di supporto. Pur di mantenersi a Milano, cambia diversi lavori che nulla hanno a che fare con la sua passione.

“Iniziai a lavorare come broker assicurativo per medici e avvocati. E poi a fare i muffin rivendendoli ai bar, per pagarmi l’affitto a Milano” ha dichiarato a Rockol. In quel periodo di forte crisi, però, non smette di scrivere e, tra dubbi e indecisioni, una delle sue canzoni, “200 note” cattura l’attenzione di Laura Pausini che decide di inciderla per il suo album “Simili”.

Questo fu il nuovo trampolino per la carriera di Tony Maiello: molti dei suoi brani sono stati portati al successo da Marco Mengoni, Lorenzo Fragola, Francesco Renga, anche se continua a pubblicare anche suoi singoli, come “Da quando non ci sei tu”. “Oggi ho fatto pace con il fatto di non poter mettere al cento percento la faccia su quello che faccio. E mi va bene così. Continuo a far uscire le mie cose, ma senza grosse aspettative: i brani in cui mi riconosco di più voglio cantarli io”.

Leggi anche -> Le fate di Alfea diventano una serie Tv Netflix, ecco The Winx Saga: le date

Attualmente Tony è lui stesso un discografico: tra i tanti, sta seguendo I Desideri, un duo campano in corsa per un posto tra le ‘Nuove proposte’ di Sanremo 2021. Il suo sogno nel cassetto? Incidere un album con le versioni delle sue canzoni scritte per altri, come “Muhammad Ali” e “Come neve”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Majello (@tmtonymaiello)