X-Factor: Casadilego canta i Twenty One Pilots, ecco chi sono

0
665

Tra i pezzi che la giovane abruzzese ha scelto per la finale di X-Factor, ce n’é anche uno dei Twenty One Pilots. Ecco chi sono.

(Photo by Amy Sussman/Getty Images for KROQ)

Questa sera andrà in onda l’attesissima finale di X-Factor 14. Casadilego, N.AI.P., Blind e i Little Pieces of Marmelade, sono i 4 concorrenti che si sfideranno per portare a casa la vittoria.

Anche questa sera sono previste due manches: nella prima, i partecipanti del talent si esibiranno assieme ai loro rispettivi giudici, nella seconda, invece, saliranno sul palco proponendo un medley delle loro migliori esibizioni. Per quest’ultima fase, il giovane prodigio abruzzese Casadilego ha scelto, tra i tanti singoli, Kitchen Sink dei Twenty One Pilots. Se non li conoscete, ecco una rinfrescatina.

Leggi anche -> Tony Maiello: “Dopo X-Factor mi ritrovai a vendere muffin nei bar”

Cosa sapere sui Twenty One Pilots

I Twenty One Pilots sono uno dei fenomeni musicali più in ascesa degli ultimi tempi. Il duo è passato in poco tempo dall’essere semisconosciuto anche negli Stati Uniti al diventare una delle band più richieste a livello globale.

La band nasce nel 2009 a Columbus, in Ohio, da un gruppo di amici appassionati di musica. Gli attuali componenti sono Tyler Joseph (polistrumentista e frontman della band) e Josh Dun (batterista). Dopo alcuni anni passati nella penombra, i Twenty One Pilots raggiungono il successo nel 2015 con la pubblicazione dell’album Blurryface.

L’arma vincente della band, sta forse nel fatto che è difficile incasellarli in un unico genere: tra influenze rap, scream, dub, pop, alternative, house, il duo ha creato uno stile musicale tutto suo e mai sentito prima, riuscendo ad accontentare i gusti più variegati del pubblico ma innovando continuamente. Si aggiunga poi che i due componenti sono dei veri e propri showmen: i loro concerti sono arricchiti da acrobazie impensabili, effetti spettacolari e momenti di raccolta collettiva col pubblico in grado di lasciare la platea senza fiato.

Ma ad incoronare il loro successo, ci hanno pensato indubbiamente le tematiche affrontate nei loro testi: ogni album dei Twenty One Pilots è una storia, un percorso introspettivo, sensoriale e emotivo, che porta l’ascoltatore a confrontarsi con la propria sofferenza psichica, la depressione, la speranza, la rabbia, ma anche a domandarsi il senso stesso dell’esistenza, come nel caso di Kitchen Sink, il brano che Casadilego canterà in finale a X-Factor.

Leggi anche -> X-Factor: chi è Daniele, il cantante dei Little Pieces of Marmalade

I testi molto spesso appaiono criptici e di difficile comprensione, ma questo perché rispecchiano lo stato d’animo e l’esperienza del suo compositore. Il fruitore, dunque, ha un compito ben preciso pur senza saperlo: completare il senso del brano attraverso la propria interpretazione personale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da twenty one pilots (@twentyonepilots)