Marco Guerzoni: dal Festival di Sanremo a The Voice Senior

0
1356

L’incredibile storia del cantante Marco Guerzoni: dal Festival di Sanremo a The Voice Senior, passando per Notre-Dame de Paris.

(screenshot video)

Ha compiuto 60 anni lo scorso agosto ed è uno degli artisti che con The Voice Senior tenta di rilanciare la sua importante carriera discografica. Stiamo parlando di Marco Guerzoni, nato a Luino, nel varesotto, da padre italiano e madre americana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> The Voice Senior: tanti volti noti dal papà di Giorgia al paroliere di Pupo

Studia tromba da bambino, quindi danza e frequenta diversi stage. Poi a metà anni Ottanta, sembra aver trovato la propria dimensione con due band, una che suona il  rhythm & blues, l’altra di ispirazione afro-latin. Con il nome d’arte Tim Mayo incide il brano dance In Mexico, composto e prodotto da Pino Presti, con testo di Mike Logan.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> The Voice Senior, il reggae di Franklin Montague fa impazzire Clementino

Cosa sapere su Marco Guerzoni, che partecipa a The Voice Senior

Il brano potrebbe essere il prologo di una lunga carriera, ma sarà invece una delle tante occasioni perdute. A fine anni Ottanta, ottiene un ruolo come cantante nel “Faust” di Goethe per la regia di Giorgio Strehler al Piccolo Teatro di Milano. Con i Bravo di Augusto Righetti, sempre a fine anni Ottanta, prova la strada commerciale e partecipa ad Aspettando Sanremo, oltre che al Festivalbar e al Cantagiro. Quindi è nel cast di “Backstage il grande sogno” di Shel Shapiro, Gianni Minà e Sergio Bardotti, sempre nelle vesti di cantante e attore.

Sono anni in cui è sempre sul punto di “farcela”: entra anche nella band di Buona domenica condotta a inizio anni Novanta da Lorella Cuccarini e Marco Columbro. Arriva addirittura il Festival di Sanremo, nel 1996 in coppia con Aleandro Baldi con il brano Soli al bar. I due arrivano ottavi e il brano è molto apprezzato dalla critica. Qualche anno dopo, partecipa alla canzone Non dirlo ai tuoi dei Gemelli DiVersi. Quindi arriva un’altra grande occasione: è nel cast del musical di Riccardo Cocciante Notre Dame de Paris con il ruolo di Clopin, il capo della Corte dei Miracoli. Per due anni è in tour e la sua voce è incisa nell’album dell’opera, oltre ad apparire sul DVD e nel conseguente disco live. Lo spettacolo viene anche trasmesso in diretta TV su Raiuno dall’Arena di Verona. Terminata quell’esperienza, non smette di fare musica e tra l’altro una decina di anni fa è in tournée con Malika Ayane come corista.