Giulia De Lellis, il risveglio è traumatico: “Sto malissimo”

0
598

Giulia De Lellis, per l’influencer mattinata di panico trascorsa a contattare i medici. Ora sta meglio: cos’è successo

Per l’influencer romana Giulia De Lellis il buongiorno di questa mattina non è stato tra i migliori, anzi, è da dimenticare. La ragazza con una serie di stories su Instagram ha informato i propri follower che si svegliata con il labbro inferiore gonfio.

Al risveglio si è guardata allo specchio e ha fatto la brutta sorpresa. Sono seguiti attimi di panico. Ha contattato “medici in tutta Italia” ha detto. Motivo per cui non aveva aggiornato subito le persone che ogni giorno la seguono.

Inizialmente sembrava una reazione allergica a qualche alimento anche se, come ha detto lei stessa nei video, ha fatto tutti i test in merito. Forse un’infezione. In attesa di comprendere cosa fosse successo ha preso degli antistaminici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ariadna Romero, l’ex Pierpaolo Pretelli turbato: ci ripensa dopo l’incontro

Giulia De Lellis, ecco cos’è successo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giulia (@giuliadelellis103)

Quando si è svegliata stamani non solo il labbro era gonfio ma anche la lingua e la gola era chiusa. La paura è stata tanta perché aveva la netta sensazione di soffocamento. La quantità di antistaminico non è stata poca così come il cortisone. Motivo per cui si è riaddormentata e l’ha dovuto fare con il ghiaccio sul labbro inferiore.

Man mano la situazione è migliorata anche se non è del tutto superata. “Mi fa ancora malissimo” ha raccontato in altre storie successive al secondo risveglio. Dolore così forte che le ha impedito anche di mettere il rossetto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alessia Marcuzzi, la sexy Signora in Rosso: il tubino per Le Iene è da sballo

La De Lellis di recente ha fatto un annuncio importante ripreso da vari giornali e siti di gossip. Un evento che darà ancor di più una spinta alla sua carriera: prenderà parte a un film con Fabio Volo, esordendo così nel mondo del cinema.