Trenitalia, traffico bloccato Pescara-Bari: ecco il motivo

0
528

Trenitalia, traffico bloccato sulla Pescara-Bari: i motivi e i treni che sono stati fermati per intervento dei Vigili del Fuoco

trenitalia traffico bloccato
Getty Images

L’azienda ha reso noto quali sono i treni coinvolti dalla cancellazione causata dall’incidente di Casalbordino. Sarebbe questo il motivo che sta causando tanti disagi per i viaggiatori a partire dalle 15.30 “per intervento dei Vigili dl Fuoco“, si legge sul sito.

I treni coinvolti sono il Lecce-Torino Porta Nuova delle 12.06, Milano Centrale-Taranto delle 11.05, Milano Centrale-Bari Centrale delle 16.05, Milano Centrale-Lecce delle 12.35, Bari Venezia-Santa Lucia delle 13.06, Bologna Centrale-Bari Centrale delle 12.00, Bari Centrale-Bologna Centrale delle 21.00, Bologna Centrale-Lecce delle 14.00, Bologna Centrale-Bari Centrale delle 16.00, Termoli-Pescara delle 16.40, Pescara-Termoli delle 17.05, Termoli- Pescara delle 18.40, Pescara-Termoli delle 19.05, Pescara – Termoli delle 20.15, Termoli- Pescara delle 20.40.

Treni parzialmente cancellati o sostituiti da bus sono il Pescara-Termoli delle 15.05 limitato a Fossacesia (ore 15:42) e il Termoli- Pescara delle 15.40 origine da Fossacesia (ore 16:16).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dario Bressanini, l’annuncio shock: “Sono malato, è di tipo raro”

Traffico bloccato, cos’è successo

La linea ferroviaria adriatica è stata sospesa a causa dell’esplosione di una fabbrica di fuochi d’artificio a Casalbordino, in provincia di Chieti. Ci sono purtroppo delle vittime: al momento il bilancio è di tre morti ma non è escluso che nelle prossime ore possa salire.

La fabbrica è la Esplodenti Sabino che si occupa del recupero e dello smaltimento di polvere da sparo. I soccorritori sono intervenuti con l’eliambulanza. Le vittime sarebbe tutte del posto, tra i 40 e 60 anni.

Filippo Marinucci, il sindaco della città abruzzese al confine con le Marche, ha confermato che ci sono tre le persone decedute: “Non so ancora se ci sono anche dei feriti”. Il governatore Marzo Marsilio durante la seduta del consiglio regionale all’Aquila ha dato notizia dell’accaduto. È stato osservato un minuto di silenzio poi ha detto di recarsi sul posto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, troupe Rai aggredita a Ponte Milvio: documentava gli assembramenti

Il Prefetto di Chieti Armando Forgione ha immediatamente convocato una riunione in videoconferenza del Centro Coordinamento dei Soccorsi. Oltre alle istituzioni comunali e provinciali anno partecipato le forze dell’ordine.