Bestemmia Buffon, la procura Figc apre un fascicolo: i dettagli

0
308

Bestemmia Buffon, la procura Figc apre un fascicolo per quella frase ascoltata alla fine della gara di Parma

bestemmia buffon
Getty Images

La Procura federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio ha aperto un fascicolo per la presunta bestemmia del portiere della Juventus Gianluigi Buffon in occasione della gara di sabato 19 dicembre disputata a Parma.

Dopo il comunicato dove sono stati riportati gli squalificati in merito all’ultimo turno di campionato, in rete non sono mancate le polemiche per l’assenza di Buffon. Tutti a chiedersi perché non fosse stato squalificato dopo quella bestemmia udita chiaramente grazie ai microfoni a bordocampo e soprattutto all’assenza del pubblico che amplifica tutto ciò che viene detto sul rettangolo di gioco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus-Fiorentina, dove vederla. La partita di Chiesa

Bestemmia Buffon, la frase incriminata: perché non è stato ancora squalificato

…mi interessa che ti vedo correre e stare lì (bestemmia, ndr) a soffrire eh…” Queste le parole pronunciate dal portiere ex campione del mondo verso il giovane Manolo Portanova. Ma che la frase fosse stata pronunciata da lui, però, non c’era certezza al momento perché le telecamere non avevano inquadrato la scena. C’è quindi l’audio ma non l’immagine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Alex Zanardi il campione “vede e sente”: le rivelazioni su Iron Man

Per tale motivo non c’è stata alcuna squalifica per il portiere, il giudice sportivo non aveva ricevuto alcun materia su cui lavorare e giudicare. Oggi però le cose sono cambiate e la Procura avrà al momento in mano più elementi. Lo stesso diretto interessato potrà essere ascoltato dai giudici sportivi.