Hong-hu Ada, la bellissima cantante tra nuovo album e progetti futuri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:23
0
283

Hong-hu Ada, cantante e attrice italo-giapponese, sarà una delle ospiti del Concerto di Natale 2020. 

(Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images for RFF)

Hong-hu Ada Perotti, è un’artista poliedrica italo-giapponese: cantante, attrice e musicista, è nata in Italia ed è cresciuta negli Stati Uniti, a Miami. Dopo aver vissuto anche in Giappone, ormai da diversi anni si divide tra Roma e Londra.

Leggi anche -> Chi è Dotan, il cantante di ‘Numb’ che sta facendo innamorare l’Italia

Cosa sapere su Hong-hu Ada

Padre giapponese e mamma italiana, Hong-hu Ada è un’eclettica artista, ospite questa sera nel Concerto di Natale 2020 in onda su Canale 5, insieme a grandi nomi della musica come Antonino, Malika Ayane, Dotan, Nek, Tosca e molti altri. Parla ben sei lingue, di cui tre madrelingua – italiano, giapponese e inglese – e suona sia il “koto”, ovvero l’arpa giapponese, che il pianoforte.

Inizia ad approcciarsi al mondo della musica fin dalla tenera età, grazie anche all’influenza della nonna materna, anch’essa cantante soprano lirico, che la porta con sé nelle tournée in giro per il mondo sin da piccola: a soli 2 anni, Hong-hu Ada inizia a cantare e recitare, e a 11 è già soprano lirico. Debutta con la Madama Butterfly di Puccini a Londra e in Italia.

Gli Stati Uniti sono la terra in cui sperimenta tutte le sue passioni: alla School of Music della University of Florida studia canto e inizia a sperimentare vari generi, tra cui il soul, R&B e gospel. Rimane talmente affascinata da quest’ultimo genere che decide di abbandonare il canto lirico per dedicarsi al “black gospel”, scrivendo brani e componendo musica sotto la guida del reverendo S.Mc Donald, professore tra i più brillanti nel panorama internazionale.

Nella stessa università, la cantante italo-giapponese inizia a studiare anche recitazione. A Miami viene scelta per tre importanti musical, Like a star, All the dreams come true, Dreaming. Dopo aver continuato la sua formazione presso la New York Film Academy, viene scritturata anche per ruoli cinematografici: recita accanto a Juliette Binoche nel film “Mary” e in “Go Go Tales” con Matthew Modine. In Italia viene scelta invece nella pellicola “Il papà di Giovanna” diretto da Pupi Avati, mentre Nanni Moretti la vuole sul set di “Habemus Papam”.

Compone la colonna sonora del film “Dragon trainer”, con cui ottiene una nomination agli Oscar. Hong-hu Ada è anche doppiatrice: Nel film L’era glaciale 4 – Continenti alla deriva presta la sua voce alla tigre Shira, oltre ad essere l’interprete della colonna sonora.

Curiosità su Hong-hu Ada

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hong-hu Ada (@honghuada)

Nonostante la sua brillante carriera, Hong-hu Ada trova il tempo anche per gli studi: si è laureata, infatti, in Scienze Politiche con 110 e lode ed è molto impegnata in progetti di beneficienza in tutto il mondo.

Ha dichiarato che il suo sogno più grande è quello di cantare l’Ave Maria di Schubert davanti a Papa Francesco.