Benevento-Milan 0-2, Kessie su rigore, poi Leao: Tabellino e Highlights

0
1071

I rossoneri espugnano il Vigorito in una partita sofferta giocando quasi sempre in dieci dopo l’espulsione di Tonali

Benevento-Milan: Tabellino e Highlights

Benevento-Milan 0-2, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Benevento-Milan: Tabellino e Highlights – Quella del Vigorito rappresenta un crocevia importante per il Milan, dopo la pausa invernale e prima di un mese fatto di un calendario equiparabile a un vero e proprio tour de force. Prima della sfida dell’Epifania contro la Juventus, i rossoneri devono superare il Benevento per tornare in testa alla classifica di Serie A. I cugini dell’Inter hanno vinto nettamente contro il Crotone per 6-2 a San Siro e sperano in un passo falso del diavolo. Per Stefano Pioli ancora assenze importanti, come Hernandez squalificato e Ibrahimovic infortunato, ma il tecnico rossonero recupera Kessie in mediana e Kjaer in difesa. Il Milan si affida così a Leao punta centrale e Dalot come terzino sinistro, mentre dalla parte opposta gioca Calabria dal primo minuto. Inzaghi sceglie il 4-3-2-1 con l’ex Lapadula punta centrale per provare a mettere in difficoltà il diavolo. Il primo tempo è vivace, perché non mancano occasioni da entrambe le parti. I padroni di casa sono propositivi, soprattutto in contropiede, ma è il Milan a cercare con maggiore insistenza il vantaggio.

Il vantaggio

La partita però si sblocca solo con un errore difensivo nella manovra giallorossa, che porta l’arbitro Pasqua a fischiare il calcio di rigore per un fallo in area su Rebic. Come tiratore designato Kessie non sbaglia e porta in vantaggio i rossoneri, ma i campani reagiscono subito dopo costringendo Donnarumma a un paio di interventi decisivi, con la fortuna di un palo interno che non premia con il gol un tiro molto forte di Roberto Insigne al 20′. Il Milan rimane dopo una decina di minuti in dieci per una grave disattenzione di Tonali in fase di ripiegamento. Il centrocampista rossonero sbaglia completamente il tempo dell’intervento e stampa i tacchetti sul ginocchio dell’avversario. Dopo un controllo del Var Pasqua converte il suo cartellino giallo in rosso. Pioli decide così di sostituire Brahim Diaz per fare spazio a Krunic in mediana. In superiorità numerica, il Benevento ha così maggiori spazi per poter pareggiare, ma non è fortunato nelle conclusioni, complice anche la retroguardia rossonera molto attenta con Romagnoli e Kjaer, che stravince fisicamente su Lapadula, troppo isolato in avanti.

La ripresa

Per il secondo tempo Inzaghi prova a dare la scossa inserendo Improta al posto di Letizia, che si fa male dopo un tiro a vuoto, e Moncini al posto di Hetemaj, con l’inizio della seconda frazione di gioco. Dopo un paio di minuti grave è però l’errore del portiere dei giallorossi Montipò, perché il portiere calcola male i tempi d’uscita, viene anticipato da Leao e il portoghese sceglie di concludere a giro verso la porta sguarnita con un pallonetto che mette fuori gioco l’intera difesa campana, con il pallone che si deposita dolcemente sul secondo palo. In inferiorità numerica i ragazzi di Pioli riescono così a raddoppiare costringendo il Benevento a una complicatissima rimonta in una serata no. I padroni di casa non riescono subito a mettere in difficoltà la capolista, pur con tanto possesso palla, ma senza riuscire a far male ai rossoneri negli ultimi venti metri. Serve un rigore per sperare nel gol della bandiera, ma Caprari sbaglia completamente la conclusione dal dischetto, calciando fuori al 60′. Il Benevento continua a macinare gioco, ma la manovra continua a essere sterile, anche per merito degli avversari. Va comunque riconosciuto alla squadra di Inzaghi lo spirito di non arrendersi, anche dopo episodi che avrebbero potuto comprometterne il morale, sotto di due reti e con un rigore sbagliato sulle spalle.

Sfida scudetto

Il Milan porta a casa in questo modo altri tre punti preziosissimi per riconquistare la testa della classifica, in un campo difficile come il Vigorito, sfiorando anche il terzo gol al 72′ con Calhanoglu che colpisce il palo come nel finale farà anche il suo compagno di squadra Kessie. A poco è servito il doppio cambio delle punte dei campani con l’inserimento di Sau e Di Serio nel finale. I rossoneri si presenteranno così nel migliore dei modi contro la Juventus nella partita di mercoledì, in attesa del risultato della Juventus impegnata nel posticipo in casa contro l’Udinese.      

Potrebbe interessarti anche -> Inter-Crotone 6-2: tripletta di Lautaro

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Benevento-Milan: Tabellino e Highlights

Reti: Kessie 15′, Leao 49′

Benevento (4-3-2-1): Montipò, Barba, Glik, Tuia (Foulon 62′), Letizia (Improta 39′), Hetemaj (Moncini 46′), Schiattarella, Ionita, Caprari (Di Serio 82′), Insigne (Sau 82′), Lapadula.
Allenatore: Filippo Inzaghi

Milan (4-2-3-1): Donnarumma, Dalot, Romagnoli, Kjaer (Kalulu 81′), Calabria (Conti 81′), Kessie, Tonali, Rebic (Castillejo 71′), Calhanoglu, Diaz (Krunic 36′), Leao.
Allenatore: Stefano Pioli

Arbitro: Fabrizio Pasqua

Ammoniti: Schiattarella, Calhanoglu, Dalot, Leao
Espulsi: Tonali

Highlights QUI