Morta la rapper Gemma, si indaga per omicidio: fidanzato sotto torchio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45
0
241

Mistero in Argentina, morta la giovane rapper Gemma, si indaga per omicidio: fidanzato sotto torchio, il giallo di Natale.

Morta la rapper Gemma (Facebook)

Paula Monica Gimenez, una rapper di 21 anni conosciuta come “Gemma” o “Chiny”, è stata trovata impiccata nella sua casa di Posadas, in Argentina, il giorno di Natale. Sebbene la sua morte fosse inizialmente considerata un suicidio, la polizia sta ora indagando per omicidio.

Ti potrebbe interessare anche -> Lutto nel mondo della musica: addio a Chad Stuart del duo Chad & Jeremy

Sono accusa sarebbe finito il suo fidanzato di Gimenez, il ventunenne Franco N., secondo quanto riportano la cronaca locale e alcuni tabloid. Gli investigatori hanno scoperto che la Gimenez aveva trascorso le prime ore della mattina di Natale con Franco e altri amici a una festa prima di tornare a casa sua dall’altra parte della strada intorno alle 7 del mattino.

Ti potrebbe interessare anche -> Musica hip hop in lutto: addio a MF Doom, il rapper mascherato

Il giallo della morte della rapper Gemma

Stando a quanto si è appreso, il suo ex l’avrebbe accompagnata sotto casa e i due si sarebbero intrattenuti insieme una ventina di minuti. Proprio in quell’arco di tempo, stando alle accuse, si sarebbe consumato l’omicidio, mascherato da suicidio. Poco dopo, l’ospite della festa e l’amico di Franco, identificato come Rodrigo, hanno ricevuto una telefonata da Franco che gli chiedeva di andare a controllare a casa della giovane rapper Gemma. Franco ha detto a Rodrigo che gli aveva inviato le foto di un coltello e un cappio e che stava minacciando di farsi del male se non fosse tornato. Rodrigo è entrato in casa della Gimenez e ha trovato la rapper impiccata con un cavo. Non è riuscito a salvarla e ha contattato le autorità.

Dopo il ritrovamento del cadavere, la polizia ha interrogato gli ospiti alla festa a cui aveva partecipato prima della sua morte e il suo ex fidanzato, ma Franco è stato rilasciato diverse ore dopo. L’ex fidanzato della rapper Gemma ha sostenuto che si erano lasciati da sei mesi, ma che lei aveva spesso minacciato di farsi del male se non fossero tornati insieme. Dapprima etichettata come omicidio, quella morte è stata trattata successivamente come omicidio, dopo gli elementi emersi. In particolare, erano emersi post che la rapper aveva pubblicato sui social media, dove ha detto che “temeva per la sua vita” ed era “minacciata”. Il 15 dicembre scriveva: “Voglio essere conosciuta per la musica e non per qualcosa di brutto che le stava accadendo”. Intanto, alcuni testimoni hanno parlato di un rapporto “violento” e “tossico” tra la rapper e il suo ex. Inoltre, Franco – da profili falsi – aveva minacciato non solo la rapper Gemma, ma anche la figlia di lei, nata quando era adolescente da un precedente rapporto.