Clint Greenwood, delitto a circuito chiuso: cosa è accaduto

0
602

L’omicidio di Clint Greenwood, poliziotto del Texas ucciso il 3 aprile 2017, delitto a circuito chiuso: cosa è accaduto.

(screenshot video)

Tra i casi della serie “Delitti a circuito chiuso” in onda su Nove, molto scalpore ha fatto quello di Clint Greenwood, all’epoca vicedirettore del distretto 3 della contea di Harris. È stato ucciso il 3 aprile 2017, fuori dal tribunale di Baytown a West Baker, Texas.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> John List, il massacro della famiglia: 18 anni in fuga

Ma cosa è successo quel giorno fuori dal tribunale e chi aspettava il poliziotto? Andiamo con ordine e proviamo a ricostruire quelli che furono i fatti. Clint Greenwood, assistente capo dell’Harris County Precinct 3, è caduto in un’imboscata e ucciso a colpi di arma da fuoco da un uomo non identificato in quel momento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Kyle Farishian, il commesso ucciso per caso: la drammatica storia

Chi ha ucciso Clint Greenwood: il cold case che tiene col fiato sospeso

Greenwood non morì subito, ma ha contattato via radio per chiedere aiuto. In pochi minuti Life Flight è arrivato per trasportarlo in aereo al Memorial Hermann Hospital. Fu all’ospedale che morì per la ferita da arma da fuoco. Clint Greenwood, laureato della Rice University, era un poliziotto esperto, con trent’anni di carriera sulle spalle. Aveva appena accettato il lavoro presso il Distretto 3 tre mesi prima della sua morte. In precedenza, era un maggiore presso l’ufficio dello sceriffo della contea di Harris. Ancora prima aveva lavorato presso l’ufficio del procuratore distrettuale.

La polizia di Baytown ha lanciato una caccia all’uomo su vasta scala non appena è stato denunciato l’omicidio di Greenwood. Per una settimana, gli investigatori hanno cercato ovunque l’uomo armato che aveva sparato a Greenwood. Ma la vicenda aveva avuto già un epilogo: l’assassino del poliziotto si era tolto la vita il giorno successivo dopo aver ucciso Greenwood. Bill Kenny – o William Francis Kenny, un residente di Baytown di 64 anni che aveva nutrito un rancore di 5 anni con l’ufficio dello sceriffo della contea di Harris. Kenny aveva persino un sito web dedicato al suo odio di vecchia data per l’ufficio dello sceriffo.

Il movente dell’omicidio di Clint Greenwood

Il sito web di Kenny conteneva registrazioni audio, email e post meticolosamente archiviati che contenevano accuse di corruzione contro le forze dell’ordine. Nessuna delle sue accuse è stata tuttavia supportata da alcuna prova. Sembra che la sua ossessione abbia avuto inizio nel 2012, quando il suo ex suocero ha chiamato i servizi di emergenza e ha riferito che Kenny era “impazzito” e lo stava minacciando. La moglie di Kenny ha divorziato da lui poco dopo.

Non è del tutto chiaro perché Kenny abbia scelto Greenwood come suo obiettivo, ma potrebbe essere perché Greenwood era il funzionario di più alto rango nella sua lista di ufficiali presumibilmente corrotti. Kenny era diventato paranoico che Greenwood stesse deliberatamente evitando le sue chiamate e le sue e-mail. L’uomo si è tolto la vita fuori dall’ospedale Ben Taub il 4 aprile, meno di 24 ore dopo aver ucciso Greenwood.