Benevento-Atalanta, dove vederla. Inzaghi affronta Gasperini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:55
0
100

Vocazione offensiva per entrambi gli allenatori. I giallorossi dovranno contenere l’assalto di Ilicic e Zapata

Benevento-Atalanta, dove vederla

Benevento-Atalanta, dove vederla

Benevento-Atalanta, dove vederla – Nelle ultime sei gare l’Atalanta ha raccolto 14 punti, mentre il Benevento ne ha raccolti “solo” 10. Rispetto al ruolo da cenerentola ricoperto in Serie A due anni fa, le Streghe sono ora cariche per stupire. Non ha evitato sconfitte significative con le prime della classe, ultima il Milan in casa, ma ha fermato con un pareggio sia la Juventus sia la Lazio. I ragazzi di Filippo Inzaghi vogliono sorprendere e in conferenza stampa l’ex attaccante, ora allenatore dei giallorossi, non si fa spaventare dal paragone. «Se siamo l’Atalanta del Sud? Ci piacerebbe, solo che la Dea ha costruito negli anni quanto rappresenta oggi». Il Benevento sta però gradualmente diventando quella famosa poltrona dal dentista della quale parlava Guardiola per la corazzata di Gian Piero Gasperini, un provinciale che negli anni è diventata sempre più importante e ora di diritto fra le grandi di questo campionato, per un’etichetta guadagnata partita dopo partita. Con la pausa dalla Champions League i bergamaschi hanno ritrovato continuità nei risultati e gol anche in  Serie A, e lo hanno fatto senza Gomez, ormai sempre più fuori rosa e in partenza. Al Ciro Vigorito di Benevento due delle squadre più in forma cercheranno i tre punti affrontandosi senza indugi (diretta tv dalle 15 su Sky, canale 202, 249 e 251 del satellite, 473-483 del digitale terrestre), pur con un po’ di malumore per entrambi gli allenatori a causa del calendario. Tante partite in pochi giorni, hanno detto sia Inzaghi, sia Gasperini, tanto che le cosiddette seconde linee conteranno quanto le prime, anche per via delle diverse assenze fra i titolari.

Così in campo

I pronostici sono evidentemente tutti a favore dei nerazzurri, ma nel suo stadio Inzaghi punterà sul 4-3-3, affidandosi al riscatto della squadra dopo la sconfitta interna contro il Milan. Nessuna particolare novità di formazione rispetto alla sfida con i rossoneri. Ancora fiducia a Lapadula, che prima o poi dovrà tornare al gol, con Caprari e Insigne a completare il tridente d’attacco. In particolare l’ex Samp ha bisogno di riprendersi dopo il rigore sbagliato e calciato direttamente fuori nell’ultima partita. A centrocampo dal primo minuto Ionita, Schiattarella ed Hetemaj, mentre Barba e Glik dovranno provare a fermare l’attacco più prolifico del campionato dopo quello dell’Inter. I terzini Foulon e Improta dovranno fare un gran lavoro difensivo di ripiegamento per difendere i pali di Montipò. Gasperini ha Luis Muriel in dubbio per un problema fisico, ma uno degli attaccanti più letali nel subentrare a partita in corso è partito lo stesso per Benevento con il resto della squadra. Il suo connazionale Duvan Zapata sarà titolare accanto a Josip Ilicic, mentre spetta a Matteo Pessina la trequarti, ormai sempre più naturale sostituto del Papu Gomez. Dopo la squalifica tornerà Romero al centro della difesa per i bergamaschi, mentre accanto a lui difenderanno i pali di Gollini il recuperato Toloi e Djimsiti. Freuler e De Roon a centrocampo dal primo minuto mentre confermate titolari saranno le frecce Hateboer e Gosens. La Dea può far male sia dominando il gioco con la sua manovra avvolgente, sia segnando in contropiede, ora che ha ritrovato la sua media reti più prolifica. Il Benevento sarà costretto a giocare con grande prudenza difensiva, ma senza rinunciare alle ripartenze. Inzaghi sa che i ragazzi di Gasperini possono soffrire la pressione sulla propria retroguardia a tre e in generale patisce lo stesso gioco che sono soliti fare loro contro le squadre avversarie di qualsiasi blasone. Una partita che promette diverse reti, almeno per la vocazione offensiva dei suoi allenatori. Un’indole che va oltre i giorni di riposo desiderati per far rifiatare i propri giocatori.

Potrebbe interessarti anche -> Milan-Juventus 1-3: doppietta di Chiesa

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter