“Il Lecce ha preso Kurraska”, la fake che diverte il mondo

0
954

Lecce, c’è Kurraska come rinforzo per il mercato invernale. La “notizia” sta divertendo tutti: qual è la storia

Lecce kurraska

Il Lecce sta lottando per tornare in Serie A e per raggiungere l’obiettivo si è assicurato le “prestazioni” sportive dell’attaccante del Galatasaray Hene Kurraska. Nel campionato turco ha segnato 95 gol in 130 partite. Ovviamente nulla di tutto ciò è vero.

Non tanto che il Lecce non sia riuscito nel colpo di mercato ma perché Hene Kurraska, semplicemente, non esiste. Il nome inventato del calciatore turco nel dialetto salentino significa ben altro. La traduzione in italiano più fedele è “viene a fare l’amore“. Ma qual è l’intento di chi ha lanciato la notizia falsa? A differenza di chi le crea in ambito politico e sociale, il fine era semplicemente divertire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Olga Kent Fuga dei Cervelli: che fine ha fatto, com’è oggi

Uno scherzo ideato e creato da alcuni tifosi giallorossi che ha fatto il giro del mondo. Anche nella stessa Turchia è arrivata la fake news di calciomercato che avrebbe interessato la più nota squadra del paese.

Lecce e Kurraska, c’è un’idea di marketing

L’idea è piaciuta così tanto che è stata rilanciata anche sui profili ufficiali del club. In verità qualche tifoso è cascato nello scherzo, convinto che la squadra del cuore avesse fatto un grande acquisto.

Che comunque l’intento non fosse cattivo lo si intuisce anche dal fotomontaggio del presunto nuovo calciatore all’aeroporto con la sciarpa del club salentino. È abbastanza evidente che non si tratta di uno scatto vero.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vite al Limite: Sarah Neeley è diventata mamma di una bimba

Un momento di goliardia in un momento così difficile per tutto il mondo e per gli appassionati di sport che non possono seguire le proprie squadre negli stadi. Sono felici i tifosi che hanno creato il finto calciatore e qualcuno ha addirittura chiesto alla società di produrre le maglietta del finto attaccante. Ma con quale numero? La fantasia non manca agli inventori dello scherzo e hanno proposto il 69 che sembra più congeniale.