Corinne Clery: perché l’attrice ha detto addio agli uomini

0
652

La storia personale di Corinne Clery: perché l’attrice ha detto addio agli uomini, il suo racconto in alcune interviste.

(screenshot video)

A 70 anni suonati, Corinne Clery è sicuramente una delle attrici più conosciute nel nostro Paese: la sua bellezza senza tempo l’ha resa davvero iconica. Nata a Parigi, a soli 17 anni, nel 1967, si è sposata con Hubert Wayaffe. Dall’unione è nato Alexandre. Si tratta dell’unico figlio dell’attrice a cui è legata tantissimo.

Ti potrebbe interessare anche -> Daniela Rosati casta dal 2005: “Non mi pesa, era necessario”

Questo nonostante i rapporti tra madre e figlio non siano buoni, come ha spiegato lei stessa a ‘Verissimo’ qualche tempo fa. “Anche questo fa parte della vita” – ha evidenziato l’attrice che però non vuole chiudere quel rapporto – “Avere un figlio a 18 anni alla mia epoca… Ero una bambina. Le mamme sono dei pungiball, io sto qua”.

Ti potrebbe interessare anche -> Simona Tagli, una scelta coraggiosa: “L’ho fatto per mia figlia Georgia”

Perché Corinne Clery ha detto basta agli uomini?

Successivamente, nel 2004 Corinne Clery ha sposato Beppe Ercole, che prima di lei aveva sposato un’altra attrice molto nota in Italia, soprattutto negli anni Ottanta, ovvero Serena Grandi. L’uomo è deceduto nel 2010 e qualche anno dopo l’attrice si è legata sentimentalmente ad Angelo Costabile. Dopo la fine della relazione con quest’ultimo, ha preso definitivamente la decisione di dire addio ai suoi uomini. Insomma, in questo momento l’attrice si dice felicemente single.

Anzi, è diventata un vero e proprio simbolo della ricerca della felicità interiore senza avere relazioni con altri uomini. Queste le sue parole a Verissimo: “Posso dire che ho vissuto, sempre pienamente, senza farmi troppo domande, sempre con dignità. La mia dignità penso che sia tutto perché hai un modo di comportarti, di reagire, di avere un limite, anche se sembra di no io ho sempre la testa sulle spalle”. Un addio agli uomini che arriva dunque come prova di maturità: “Sono una fortunata, non è che mi ritiro perché sono stata traumatizzata, ho avuto tanto e ora basta”. Insomma, Corinne Clery ha “amato molto” ed è stata “molto amata”: oggi per lei è il momento di vivere se stessa.