Covid-19, Fondazione Hume: “Nel 2027 raggiungeremo l’immunità”

0
1015

Secondo la Fondazione Hume, in Italia, si raggiungerà l’immunità di gregge relativa al Covid-19 solo nel 2027

Vaccino coronavirus Pfizer Crisanti

L’introduzione del vaccino, come più volte dichiarato dalle autorità politiche e sanitarie, serve a raggiungere la famigerata immunità di gregge. Solo dopo, avendo abbastanza persone vaccinate, il virus potrà estinguersi.

Ti potrebbe interessare anche->Bari: bimbo di 9 anni muore impiccato, si ipotizza il suicidio

Covid-19, lo studio da parte della Fondazione Hume

La Fondazione Hume ha attuato uno studio su quante settimane, serviranno per completare la campagna di vaccinazione sul territorio italiano. Lo studio in questione si fonda sull’indice DQP ( Di Questo Passo). Questo indice stima il numero di settimane che occorreranno se le vaccinazioni dovessero procedere nello stesso modo di adesso.

Lunedì 18 gennaio, il valore DQP, ammontava a 147 settimane. Questo stava a significare che l’immunità di gregge non si sarebbe avuta prima del novembre 2023. Mentre, lunedì 25 gennaio, le settimane sono salite a 355. Seguendo lo stesso ragionamento, l’immunità di gregge si avrebbe addirittura nel 2027.

Le settimane, secondo questo studio, sarebbero in aumento a causa del rallentamento delle consegne del vaccino Pfizer. Per raggiungere l’obiettivo dichiarato dalle autorità politiche e sanitarie, ossia la fine della campagna di vaccinazione nel novembre 2021, il numero delle vaccinazioni settimanali dovrebbe essere 10 volte superiore di quello che è al momento ( 2 milioni a settimana e non 210.000).

Ti potrebbe interessare anche->Algero Corretini arrestato per violenza sulla compagna

Come viene effettuato lo studio dalla Fondazione Hume

Ogni lunedì la Fondazione Hume effettua questo calcolo-studio che è costituito da quattro parametri:1) stima del numero di persone nel territorio italiano vaccinate per garantire l’immunità di gregge; 2) il numero totale delle vaccinazioni effettuate nell’ultima settimana; 3) il numero delle vaccinazioni erano state effettuate dall’inizio della campagna fino alla settimana precedente a quella i cui effettua il calcolo; 4) le tipologie di vaccini utilizzate, se 1 o 2 dosi.

Fondazione Hume, chi sono e di cosa si occupano?

Sul sito ufficiale si legge: “La Fondazione David Hume è una fondazione di diritto privato, inizialmente costituita nel 2011 sotto forma di Comitato Promotore, e successivamente riconosciuta quale persona giuridica autonoma nel corso del 2015.”

Nello specifico si occupa: “La missione principale della Fondazione David Hume è produrre analisi indipendenti (non targate politicamente) su temi rilevanti (o dimenticati) del dibattito pubblico. I campi di maggiore specializzazione della Fondazione David Hume sono la individuazione di dati, la loro integrazione, e la costruzione di modelli matematico-statistici”.

La Fondazione stipula diverse collaborazioni con esperti e docenti universitari. Le attività in cui la Fondazione è specializzata sono di cinque tipiologie:1)fact checking, specie sulle affermazioni dei politici in materia economico-sociale; 2) reperimento e organizzazione di dati pregiati o non standard (in particolare dati statistici); 3) applicazione di tecniche di analisi dei dati avanzate allo studio di problemi economico-sociali; 4) redazione di micro-dossier e macro-dossier.