Atalanta-Lazio 1-3, biancocelesti impeccabili: Tabellino e Highlights

0
439

Vittoria meritata per gli uomini di Inzaghi. Nulla da fare per la Dea

Atalanta-Lazio: Tabellino e Highlights

Atalanta-Lazio 1-3, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Inter-Benevento: Tabellino e Highlights – Dopo soli quattro giorni dal quarto di finale di Coppa Italia, al Gewiss Stadium di Bergamo Atalanta e Lazio tornano a sfidarsi, questa volta in campionato. In palio tre punti preziosi per la classifica e l’inseguimento alla zona Champions. Per l’occasione Gian Piero Gasperini e Simone Inzaghi non badano più al turnover, ma schierano le loro migliori formazioni. A dispetto della vigilia il tecnico della Dea preferisce Miranchuk a Pessina, con assenti sia Hateboer, sia Gosens, mentre il collega biancoceleste ricolloca al centro dell’attacco i titolari Immobile e Correa. La partita per i valori in campo si preannuncia senz’altro interessante, ma le aspettative trovano subito riconferma già al terzo minuto del primo tempo, quando Marusic tirando a giro di destro da fuori area trova subito il vantaggio, beffando un Gollini posizionato controsole e sfavorito dalla traiettoria del pallone. Lazio quindi subito avanti, con l’Atalanta che, trascinata da Zapata e Ilicic, prova subito a reagire. I bergamaschi non hanno però altrettanta fortuna, perché i biancocelesti sono ben messi in campo e sanno perfettamente cosa fare per neutralizzare gli avversari. Il gioco di Gasperini è ben chiaro nella mente di Inzaghi, che sembra esserselo studiato perfettamente. L’Atalanta invece sembra attaccare un po’ a caso, infrangendosi sulla difesa ospite. Ottima prestazione soprattutto di Acerbi, che conferma il suo ottimi stato di forma. Milinkovic-Savic colpisce un palo, con i biancocelesti che si avvicinano al raddoppio. Pur con molto affanno, i nerazzurri orfani di Romero in difesa (Covid) riescono comunque a mantenere aperta e incerta la partita, ma non sembra essere una delle giornate migliori per gli uomini del Gasp. Reina impegnato poche volte, mentre Gollini è costretto più volte a tenere unita la sua retroguardia. Si va così negli spogliatoi sul risultato di 1-0 per gli uomini di Inzaghi.

La ripresa

Nel secondo tempo Gasperini decide subito di inserire Malinovskyi, per dare un po’ di brillantezza alla manovra offensiva della Dea, ma saranno gli inserimenti di Muriel e Pasalic, quest’ultimo dopo una lunga assenza, a fare la differenza per i padroni di casa. In realtà si tratta solo del gol della bandiera segnato dal centrocampista croato al 79′, quando gli avversari avranno già messo a segno il raddoppio con Correa al 51′. L’Atalanta ha provato più volte a riprendere la Lazio nel punteggio, ma i biancocelesti sono stati troppo padroni del campo, senza correre particolari rischi dietro. A ogni ripartenza laziale, la Dea è andata invece in difficoltà, senza riuscire con il terzetto difensivo a marcare Correa e Immobile. La rete di Muriqi per Inzaghi non è altro che la ciliegina sulla torta, perché nel momento in cui l’Atalanta sembrava in grado di pareggiare, la doccia fredda da parte dei biancocelesti è arrivata subito. Ottima anche la prestazione di Luis Alberto, che in più di un’occasione ha costretto Gollini a dei veri e propri miracoli. Lazzari e Marusic hanno incontrato inoltre poca concorrenza sulle fasce, date le assenze di due pedine sempre più preziose per Gasperini come Gosens e Hateboer. Oggi i bergamaschi ne hanno avuto la dimostrazione. Mai prima d’ora il possesso palla dei nerazzurri è stato sterile, di fronte a una squadra che ha saputo difendersi dalle scorribande atalantine per tutti i novanta minuti. Con la vittoria per 3-1, che alla fine si concretizza senza che i padroni di casa abbiano potuto fare di più per mettere in difficoltà Reina, Inzaghi ha potuto così dare una dimostrazione di forza a una diretta rivale per la conquista della zona Champions a fine stagione. Sono tre punti che a maggio potranno certamente fare la differenza nelle gerarchie di questa Serie A. Per la Lazio fondamentale riuscire a consolidare un risultato di questo tipo prima degli impegni legati alla coppa. Nota statistica: su questo campo i biancocelesti non vincevano dal lontano agosto 2016.

 

Potrebbe interessarti anche -> Bologna-Milan 1-2: i rossoneri ripartono

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Atalanta-Lazio: Tabellino e Highlights

Reti: Marusic 3′, Correa 51′, Pasalic 79′, Muriqi 82′

Atalanta (3-4-2-1): Gollini, Toloi, Palomino, Djimsiti, Ruggeri (Malinovskyi 46′), Freuler (Caldara 78′), De Roon, Maehle, Miranchuk (Pasalic 54′), Ilicic (Lammers 67′), Zapata (Muriel 54′).
Allenatore: Gian Piero Gasperini

Lazio (3-5-2): Reina, Radu, Acerbi, Patric (Musacchio 38′), Marusic, Luis Alberto (Akpa Akpro 59′), Leiva (Escalante 80′), Milinkovic-Savic, Lazzari, Correa (Pereira 81′), Immobile (Muriqi 80′).
Allenatore: Simone Inzaghi

Arbitro: Daniele Chiffi

Ammoniti: Patric, Musacchio

Espulsi:

Highlights QUI