Mario Draghi, di che partito è: le sue idee politiche

0
484

Mario Draghi, può vantare un lunghissimo curriculum nella finanza. Ha fatto parte di numerosi governi ed è stato un fervido difensore dell’Euro

Getty Imagese – on January 10, 2013 in Frankfurt am Main, Germany.

Mario Draghi nasce a Roma nel 1947 da papà Carlo e mamma Gilda. All’età di 15 anni, a distanza di poco tempo, perde entrambi i genitori. Per questa ragione viene accudito, insieme a suo fratello e sua sorella, da una zia. Mario Draghi si diploma al Liceo Classico dell’Istituto Massimiliano Massimo di Roma e condivide i banchi di scuola con Luca Cordero di Montezemolo e Giancarlo Magalli. Draghi è sposato dal 1973 con Maria Serenella Cappello con la quale ha due figli: Giacomo e Federica.

Ti potrebbe interessare anche->Incarico a Draghi? Le reazioni della stampa estera

Mario Draghi, biografia e carriera

Draghi diviene docente universitario e ha una grandissima esperienza nel mondo della finanza: nel 1983 diventa  consigliere di Giovanni Goria, ministro del Tesoro nel Governo Craxi I. Nel periodo di tempo che va dal 1984 al 1990 diventa Direttore Esecutivo della Banca Mondiale. Dal 1991 al 2001 è Direttore Generale del Ministero del tesoro. Ha fatto parte di moltissimi governi: Amato I, Ciampi, Berlusconi I, Dini, Prodi I, D’Alema I e II, Amato II e Berlusconi II.

Nel dicembre 2005 diviene il nono governatore della Banca d’Italia. Successivamente, nel 2011, l’Eurogruppo lo ha candidato alla presidenza della Banca Centrale Europea e Il 24 giugno 2011 è stato nominato in maniera definitiva come Governatore della Banca Centrale Europea. Nel luglio 2012 è stato un fervido difensore dell’Euro, come da lui annunciato nel suo intervento a Londra.

Nel dicembre 2012 è stato nominato uomo dell’anno dai quotidiani inglesi Financial Times e The Times, per aver gestito con cura maniacale la crisi del debito sovrano europeo in un momento particolare.

Il 22 gennaio è stato protagonista del lancio del “Quantitiative easing”, con cui la Banca Centrale europea acquista titoli di stato dei paesi dell’Eurozona alla cifra di 60 miliardi di euro. Il 31 ottobre 2019 termina il suo mandato alla Banca Centrale Europea e passa le consegne a Christine Lagarde.

Nel 2018, secondo Forbes, è considerato il 18° uomo più potente del mondo.

Ti potrebbe interessare anche->Governo Draghi: i nomi dei ministri, chi sono i possibili membri dell’esecutivo

Mario Dragi, le idee politiche

Nel 2015, Mario Draghi, ha affermato che le proprie idee politiche fanno riferimento al socialismo liberale, quindi non identificabili con partiti estremi. Si è sempre definito un cattolico praticante e ha dichiarato di essere devoto a Sant’Ignazio di Loyola.