Mario Draghi è arrivato al Quirinale: la diretta

0
704

Alle 11,55 Mario Draghi è arrivato al Quirinale. È in corso il colloquio con il Capo dello Stato Sergio Mattarella. La borsa di Milano questa mattina ha aperto in forze rialzo, dopo la convocazione dell’ex presidente della Bce, ma la questione maggioranza rimane un nodo da slegare in breve tempo.

(Photo by Andreas SOLARO / AFP) (Photo by ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images)

Gli investitori vedono nell’incarico a Draghi una buona soluzione. Ecco spiegato il rialzo della borsa e l’abbassamento dello spread. L’ex presidente della Bce avrà l’arduo compito di costituire nuovo esecutivo di “alto profilo” e gestire gli oltre 200 miliardi di euro del Recovery plan, dopo il fallito tentativo di dar vita al Conte Ter.

 

Opinioni sulla situazione attuale che provengono da diverse entità del mondo della politica, come Luigi De Magistris, sindaco di Napoli che afferma “Giuseppe Conte? Penso che fonderà un partito”. Toti auspica invece che “Draghi coinvolga leader politici”, dichiarando anche, su la7 ai microfoni di L’aria che tira “Non so se è l’idea di Draghi, e se i leader politici saranno disponibili”.

La Ruocco dal M5s si dichiara irritata ai microfoni di Rainews24, puntando sul lavoro senza sosta “per me bisogna lavorare senza sosta e a testa bassa. La responsabilità, finora, ne abbiamo avuta tanta. Detto questo, adesso c’è il Presidente della Repubblica in maniera molto saggia ha detto delle parole ben pesate e anche noi dobbiamo pesare bene le parole” Sempre ai microfoni di Rainews24 il capogruppo alla camera Federico Fornaro, chiarisce la posizione di Leu, che è quella di ascoltare chi sarà incaricato per poi decidere: “Noi crediamo che il messaggio del Presidente della Repubblica vada ascoltato, la storia insegna però che non ci sono governi neutri, ma qualsiasi governo ha bisogno della fiducia in Parlamento. Ascolteremo il presidente incaricato e poi decideremo”. Invece De Falco auspica in un post che Draghi includa Conte nella squadra di governo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Le soluzioni di governo: il discorso di Mattarella dopo le consultazioni

Il movimento 5 stelle rimane fermo sulla linea del no ad un governo tecnico. Tuona Di Battista: Draghi “È un apostolo delle élite” ma la deputata del M5s Dalila Nesci, dice che bisogna trovare l’alternativa per dire “no”.
Zingaretti sulla posizione opposta apre al confronto; Salvini invece chiede il voto ma non chiude alle proposte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Le ultime notizie sulla crisi di Governo: maxi tavolo tecnico di maggioranza

La Meloni si dice contrariata “Il Presidente valuta più opportuno rischiare un governo che per due anni avrà molte difficoltà a trovare soluzioni efficaci per gli italiani. Noi, invece, pensiamo sia decisamente meglio dare la possibilità agli italiani di votare, per avere una maggioranza coesa e forte”. Ma la maggioranza delle forze politiche sembra accogliere le parole del Capo dello Stato Sergio Mattarella.