Capodanno cinese 2021, al via l’anno del Bue: i dettagli della tradizione

0
115

Prendono il via i festeggiamenti del Capodanno cinese 2021: dopo l’anno del Topo, in occasione del giorno della luna nuova inizia quello del Bue. 

capodanno cinese 2021
Alex Wong/Getty Images

È ufficiale: il Capodanno cinese 2021 è scoccato. Oggi, venerdì 12 febbraio, è il primo giorno dell’anno del Bue. Come da tradizione, i festeggiamenti dureranno per due settimane, fino all’ultimo atto della Festa delle Lanterne. La ricorrenza, estesa da New York fino a Milano, è la più importante della comunità cinese sparsa in tutto il mondo. Il Capodanno cinese viene anche definito Festa di Primavera poiché rappresenta la fine dell’inverno e l’inizio del graduale risveglio della natura.

Ti potrebbe interessare anche -> Maradona sulle banconote, l’Italia anticipa l’Argentina

Il dettagli del Capodanno cinese

A differenza del Capodanno occidentale, quello cinese non segue i cicli solari ma quelli lunari. Di conseguenza i mesi tradizionali della Cina iniziano con il novilunio, esattamente il secondo che viene dopo il solstizio d’inverno. Si tratta perciò di una festività mobile: quest’anno la data è il 12 febbraio. La certezza è che comunque la luna nuova in questione arriva sempre tra il 21 gennaio e il 20 febbraio. Al giorno d’oggi il calendario cinese rimane in uso solo per le festività, come stabilito da una legge del 1912.

Tale calendario è particolarmente legato all’oroscopo cinese, che non varia di mese in mese ma di anno in anno seguendo un ciclo di dodici segni zodiacali. Ognuno di essi è associato a un animale: Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Pecora, Scimmia, Gallo, Cane e Maiale. Se il 2020 è stato l’anno del Topo, il 2021 sarà quello del Bue. Secondo le caratteristiche della tradizione, chi nasce sotto il segno del Bue è una persona determinata, diligente, affidabile, onesta e ambiziosa. Ha un forte amore per la sua patria e un grande senso della famiglia e del lavoro.

Ti potrebbe interessare anche -> Famiglia reale inglese: Cristina Parodi rivela la profezia di Lady Diana

Il tratto caratteristico del Capodanno cinese, oltre al colore rosso, è il drago dalla testa leonina, Nian, presente in tutte le sfilate della ricorrenza. Secondo la leggenda si nutriva di bestiame e di esseri umani, ma fu sconfitto perché spaventato dal colore rosso e dal rumore dei fuochi d’artificio. Nell’arco dei festeggiamenti solitamente le famiglie cinesi cercano sempre di ricongiungersi, dando vita a grandi flussi migratori.