Rocky III, che fine ha fatto Mr. T: un mito negli anni ’80

0
537

Rocky III, nel film del 1983 fu scelto un attore molto attivo e all’epoca e in voga tra i ragazzini: ecco cosa fa oggi Mr. T

Mr. T
Foto Facebook

Nel terzo film della saga di Rocky nel 1983 nel  lo “stallone italiano” perde il titolo di campione del mondo. A interpretare James “Clubber” Lang, il pugile che spodesta il campione di Philadelfia, è Mr. T, pseudonimo di Laurence Tureaud, un vero mito del decennio Ottanta.

Nato a Chicago nel 1952, il suo volto è associato alla famosissima serie televisiva A-Team, serie trasmesse negli Stati Uniti dal 1983 al 1987 per poi spopolare in tutta Europa e nel resto del mondo negli anni successivi.

Il taglio di capelli alla mohicano, un’immagine appariscente con tanti orecchini e collane spesse d’oro, l’attore creò un’icona attorno a sé tanto che fu realizzata una serie animata perché famosissimo tra i ragazzini che in quegli anni cercavano di assomigliare a lui, dal modo di parlare all’abbigliamento.

POTREBBE INTERESSRTI ANCHE >>> Uomini e Donne, una nuova delusione per Gemma Galgani: il motivo

Rocky III, Mr. T, dal cancro alla conduzione in tv

Mr. T
Foto Twitter

Ma nella sua carriera è stato anche altro: ha pubblicato due album e nel 1985 è entrato nel mondo del Wrestling. Comparse in film, serie televisive e tante pubblicità e la sua immagine è stampata anche sulla scatola di cereali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Memo Remigi: “Il grande successo grazie a quella scelta”, la rivelazione

Un volto insomma ben conosciuto che ancora oggi è garanzia di successo perché gli all’epoca lo osannava oggi lo ricorda con un filo di nostalgia. Nel 2006 in tv disse di non indossare più catenine e oro, elementi che lo avevano reso celebri, dopo aver visitato le vittime dell’uragano Katrina. Diede anche la notizia di essere stato malato di cancro di essere guerito. Nella sua lunga carriera ha anche la voce di conduttore. Da dieci anni infatti si occupa di guidare il programma World’s Craziest Fools per la BBC