Mondiali Cortina: Marta Bassino oro nel parallelo, che impresa!

0
414

Medaglia pesante per gli azzurri ai Mondiali Cortina: Marta Bassino oro nel parallelo, che impresa per la piemontese.

(ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images)

Impresa gigante in attesa dello slalom gigante: potremmo sintetizzare così quanto ha fatto vedere oggi Marta Bassino, la giovane sciatrice piemontese, tra le azzurre più quotate per i Mondiali di Sci di Cortina. La nostra azzurra, infatti, ha fatto vedere oggi dei numeri impressionanti e con un pizzico di fortuna ha conquistato l’oro nel parallelo.

Ti potrebbe interessare anche –> Mondiali Cortina, chi è Marta Bassino: carriera e successi

E pensare che per lei la gara di oggi era davvero iniziata in salita: si è infatti qualificata tra le migliori sedici per un solo centesimo di secondo. Agevole poi l’ingresso nei quarti, dove ha affrontato un derby. Infatti, si è trovata di fronte l’altra quotatissima azzurra, Federica Brignone, contro la quale ha avuto la meglio.

Ti potrebbe interessare anche –> Marta Bassino, impresa azzurra: vince lo slalom gigante di Courchevel

L’impresa di Marta Bassino, oro nel parallelo

La giovane classe 1996, tra le più promettenti del nostro sci, viene da un bel momento di forma: in carriera ha raccolto in tutto 17 podi nella Coppa del mondo di sci, arrivando addirittura quinta nella classifica assoluta del 2020. Di questi podi, cinque sono vittorie e tutte e cinque sono arrivate nello slalom gigante. Quattro di queste vittorie sono arrivate dal 17 ottobre 2020 a oggi. In parallelo è la sua prima affermazione, nella gara finora più importante della sua vita.

Marta Bassino ha battuto le quotatissime austriache Katharina Liensberger e Tessa Worley. Nell’incredibile finale, ha chiuso con lo stesso tempo della seconda in classifica, ma ha fatto meglio di lei nella seconda manche e per cui da regolamento a lei spetta la posizione migliore in classifica, che le vale appunto l’oro. Un momento bellissimo si è vissuto al traguardo, con l’abbraccio tra l’azzurra e la Liensberger, testimonianza che quel che conta è il fair play.