Lazio-Sampdoria, dove vederla. Immobile sfida l’ex Keita

0
55

La coppia da record  nella stagione 2016-17 biancoceleste oggi in campo con due maglie diverse

 Lazio-Sampdoria, dove vederla

Lazio-Sampdoria, dove vederla

Lazio-Sampdoria, dove vederla – Dal duo da record alla rivalità. Oggi per Immobile e Keita sarà una partita con due maglie diverse. Il bomber rimasto ai biancocelesti dopo l’esperienza in Germania con il Borussia Dortmund giocherà in casa allo Stadio Olimpico (diretta tv dalle 15 su Sky Sport canale 202 e canale 251) contro l’ex compagno di squadra, ora in forza alla Sampdoria. I blucerchiati allenati da Claudio Ranieri fanno visita alla Lazio in un match che all’andata li aveva visti travolgere i ragazzi di Inzaghi per 3-0 a Marassi. Ora Simone Inzaghi cerca riscatto per lanciare ancora di più la propria squadra nella zona Champions e si affiderà naturalmente alle doti del suo attaccante. Immobile proprio con Keita alla prima stagione di Inzaghi sulla panchina dei biancocelesti fece il record di gol in quell’anno per il reparto d’attacco, realizzando 39 reti in due e stabilendo il record per il club, superando anche la coppia Signori-Casiraghi. L’ex compagno di squadra torna invece a giocare da ex contro i biancocelesti per la terza volta, la seconda all’Olimpico, quando con la maglia dell’Inter aveva giocato solo due minuti contro la sua ex squadra. Cercherà di far bene in una stagione positiva per la Sampdoria e per conquistare comunque tre punti preziosi per la classifica. Pesano più per la formazione di casa, ma la Lazio dovrà essere capace di riscattarsi dall’onta subita a ottobre scorso nel girone di andata. In ogni caso il piatto forte del match sarà proprio il confronto tra i due ex compagni di squadra e di reparto, con il bomber biancoceleste che a ogni modo ricorderà questa data, perché giorno del suo 31esimo compleanno, nel quale vorrà certamente regalarsi almeno un gol. Le marcature in partite come questa sono fondamentali per l’attaccante campano, dal momento che è più che viva la rincorsa alla coppia del gol Ronaldo-Lukaku nella classifica dei capocannonieri. Sarà sicuramente anche il modo migliore per presentarsi a una sfida proibitiva come quella contro il Bayern Monaco in Champions League, nella partita di andata di in un ottavo di finale al limite dell’impossibile. Un dato non troppo positivo per la Samp: finora la squadra blucerchiata è stata la sua vittima preferita in Serie A, con dodici gol segnati da Immobile in 13 sfide. Cinque di queste sono arrivate nelle ultime due gare giocate e va ricordato che nella partita persa all’andata dalla Lazio il bomber non c’era, perché squalificato.

Così in campo

La partita che sarà diretta dall’arbitro Massa si preannuncia più aperta di quanto possa sembrare sulla carta, con la Samp che, ben messa in campo, riesce sempre a esprimere buon calcio e mettere in difficoltà le avversarie che incontra. Inzaghi proporrà il suo classico 3-5-2, facendo affidamento a Correa come compagno di reparto di Immobile, mentre sulle fasce a supportarli ci saranno il confermato  Marusic, ma a destra al posto di Lazzari squalificato, e Lulic, in campo dal primo minuto, per via dello spostamento di posizione del collega di ruolo. In mediana sarà sempre Leiva a dettare i tempi di gioco, mentre le mezzali di lusso per i biancocelesti restano gli insostituibili Luis Alberto e Milinkovic-Savic. In difesa ci sarà l’ex milanista Musacchio dal primo minuto, al fianco dell’inamovibile Acerbi e di Patric. Reina in porta. La squadra di Genova risponde con il 4-3-1-2, con Audero in porta e la coppia Colley-Yoshida a difendere i suoi pali. Come terzini confermati Augello a sinistra e Bereszynski a destra, mentre a centrocampo spazio dal primo minuto al giovane gioiellino danese Damsgaard, al fianco di Silva e Candreva. Dietro Keita e Quagliarella sarà Ramirez a giocare tra le linee nel tentativo di far dialogare meglio attacco e centrocampo. A partita in corso, per i padroni di casa potrà subentrare Caicedo, secondo quale sarà l’inerzia della gara, mentre Ranieri avrà a disposizione in panchina Gabbiadini e il nuovo acquisto Torregrossa.

 

Potrebbe interessarti anche -> AusOpen 2021: Osaka torna regina a Melbourne

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter