L’inviata di Striscia Rajae Bezzaz viene aggredita a Roma

0
68

L’inviata di Striscia Rajae Bezzaz viene aggredita a Roma

Rajae Bezzaz, aggredita l'inviata di Striscia con la sua squadra
Rajae Bezzaz, aggredita l’inviata di Striscia con la sua squadra

Rajae Bezzaz la celebre inviata di Striscia la Notizia è stata aggredita a Roma durante il suo servizio con la sua troupe. La donna era in Via Tiburtina con la sua squadra, mente stava cercando di filmare una notizia sul blocco degli sfratti per via delle morosità.

L’aggressione è stata effettuata qualche giorno dopo quella subita dal suo collega Brumotti durante il servizio contro lo spaccio a Brescia.

Il blocco degli sfratti per via di morosità è stato bloccato a causa del Coronavirus, questo non sta tutelando i proprietari delle abitazioni perché non riescono a far rispettare agli affittuari le mensilità arretrate.

Un cittadino romano lavora come gestore per diverse pizzerie, ma nonostante il suo lavoro remunerativo, non sta pagando più l’affitto da un anno. Il proprietario dell’appartamento esasperato dalla situazione, ha deciso di contattare Striscia la Notizia.

L’appartamento si trova in zona San Basilio, non appena Rajae è arrivata sul luogo, l’inquilino dell’appartamento l’ha accolta con fare molto brusco e aggressivo.

Inizialmente è riuscito  scappare, Rajae e la sua squadra l’ha inseguito prontamente, improvvisamente sono sbucati due suoi amici, i due hanno sorpreso Rajae e la squadra. Telecamera e microfono sono stati strappati e distrutti, mentre un operatore ha ricevuto un pugno in faccia.

Prontamente la redazione di Striscia ha comunicato di aver sporto denuncia per via dei danni subiti sia alla squadra che all’attrezzatura presente nel servizio.

>>>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Brumotti assalito a Brescia: “È l’aggressione più violenta”

Rajae Bezzaz aggredita, vive la stessa situazione di Brumotti

Vittorio Brumotti era andato a Brescia per via delle tante segnalazioni ricevute dai cittadini bresciani, che hanno denunciato uno spaccio nella zona frequentata da famiglie, ragazzi e bambini.

Gli spacciatori da tanto tempo si sono impossessati della piazza per far si che i traffici di droga avvengano in maniera indisturbata, tutto alla luce del sole. Questa è stata una delle aggressioni più violente e perseveranti subite dall’inviato satirico di Striscia, tutti hanno temuto il peggio, ma questo no li ha scoraggiati ad insistere nella battaglia contro la droga. Le forze dell’ordine sono giunte sul posto arrestando gli assalitori e gli spacciatori, scortandoli in caserma per gli interrogatori ed accertamenti.