Nikki Ansley, la donna è sopravvissuta a un crimine orrendo

0
347

La storia incredibile di Nikki Ansley, la donna è sopravvissuta a un crimine orrendo, insieme a una sua amica, entrambe commesse.

(screenshot video)

Beunka Adams e Richard Cobb sono entrati in un minimarket in Texas il 2 settembre 2002, con l’intenzione di rapinare il negozio. Indossavano maschere sui loro volti. Nel negozio c’erano due commesse, Nikki Ansley e Candace Driver, eun uomo con problemi mentali di nome Kenneth Vandever, presente come cliente. I tre presenti sono stati rapiti, maltrattati e sparati.

LEGGI ANCHE >>> Heather Elvis, un giallo ancora aperto: cosa è accaduto

Le due ragazze sono sopravvissute all’attacco fingendosi morte, Vanderer non ce l’ha fatta. I due rapinatori armati e mascherati sono entrati nel negozio, con uno di loro – Cobb – che trasportava un fucile calibro 12. Alle due ragazze e all’unico cliente dell’epoca, Kenneth Vandever, fu ordinato di salire sulla Cadillac che i ladri stavano guidando.

LEGGI ANCHE >>> Jessica Carpenter, 20 anni dal suo omicidio: chi era la giovane

Come sta oggi Nikki Ansley, sopravvissuta a un crimine orrendo

Dopo che Candace e Kenneth furono spinti nel bagagliaio dell’auto, Nikki fu violentata da Adams mentre Cobb le teneva un fucile alla testa. Adams ha poi rilasciato Candace e Kenneth, dopo di che lui e Cobb hanno deliberato sull’opportunità di lasciare andare le vittime. Avendo deciso di non farlo, i due fecero inginocchiare le loro vittime a terra. Legarono le mani di Nikki e Candace con le loro camicie lasciando Kenneth invece libero. I rapinatori hanno poi proceduto a sparare a ciascuno di loro. Kenneth è stato ucciso da un colpo al petto. Quando hanno sparato a Nikki, è caduta in avanti e anche Candace ha seguito l’esempio. Adams ha poi sparato ancora a quest’ultima. Sebbene fosse ferita soltanto, Candace riuscì a rimanere ferma e dare l’impressione di essere morta.

Quando anche Nikki ha finto la sua morte, i due uomini hanno iniziato a prenderla a calci lasciandola con un polmone collassato e costole rotte. Dopo che gli uomini si furono convinti che le due ragazze fossero morte, se ne andarono. Sopravvissute alla morte, Nikki e Candace erano intenzionate a ottenere giustizia. Hanno prontamente segnalato l’accaduto alla polizia. I due rapinatori, Beunka Adams e Richard Cobb, sono stati arrestati solo 16 ore dopo il crimine, grazie proprio alle testimonianze decisive delle due commesse. Nikki Ansley aveva riconosciuto i due malviventi, perché a quanto pare avevano frequentato la stessa scuola superiore di Rusk. La donna, quasi vent’anni dopo, ha affermato di aver perdonato i due criminali ma che non avrebbe mai dimenticato l’incidente.