Papa Francesco in Iraq: l’incontro storico con Al-Sistani

0
514

Il viaggio di Papa Francesco in Iraq prosegue con l’incontro del Grande Ayatollah Sayyid Ali Al-Husayni Al-Sistani. Un incontro all’insegna della promozione della pace tra i popoli e l’amicizia tra le comunità religiose.

BAGHDAD, IRAQ – MARCH 05: Group of people standing outside Sayidat al-Najat (Our lady of Salvation) Cathedral waiting for Pope Francis on March 5, 2021 in Baghdad, Iraq. Pope Francis began his historic first ever papal visit to Iraq. In his first foreign trip since the start of the pandemic Pope Francis will visit Baghdad, Najaf, Erbil and the cities of Qaraqosh and Mosul, which were heavily destroyed by ISIS. Although the trip is seen as an act of solidarity, the Vatican has been forced to defend the decision to go ahead with the papal visit amid the ongoing coronavirus pandemic, as Iraq is currently seeing a spike in infection rates as it faces a deadly second wave of the virus. (Photo by Taha Hussein Ali/Getty Images)

L’incontro è durato circa 45 minuti e il Papa ha affermato come sia fondamentale il dialogo: “l’importanza della collaborazione e dell’amicizia fra le comunità religiose perché, coltivando il rispetto reciproco e il dialogo, si possa contribuire al bene dell’Iraq, della regione e dell’intera umanità”, ha ribadito Papa Francesco. Come riporta in un tweet Vatican News.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Le previsioni meteo per il 6 marzo, in arrivo due perturbazioni: temperature in calo

La conferma arriva proprio dal direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni, che ha annunciato come “l’incontro è stata l’occasione per il Papa di ringraziare il Grande Ayatollah Al-Sistani perché, assieme alla comunità sciita, di fronte alla violenza e alle grandi difficoltà degli anni scorsi, ha levato la sua voce in difesa dei più deboli e perseguitati, affermando la sacralità della vita umana e l’importanza dell’unità del popolo iracheno”. Il Papa ha concluso l’incontro ribadendo “la sua preghiera a Dio, Creatore di tutti, per un futuro di pace e di fraternità per l’amata terra irachena, per il Medio Oriente e per il mondo intero”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Makari, una nuova fiction in onda su Rai1 girata in Sicilia

Quello tra Papa Francesco e il Grande Ayatollah Sayyid Ali Al-Husayni Al-Sistani rappresenta un dialogo storicamente unico e d’importanza fondamentale. Un percorso che Papa Francesco sostiene fortemente e che porta avanti anche in un momento così critico causato dalla pandemia.

Adesso Papa Francesco si recherà a Nassiriya, e lì sarà accolto dall’arcivescovo dall’Esarca patriarcale di Bassorah e Golfo, da monsignor Firas Drdr di Bassorah dei Caldei, mons. Habib Hermiz Jajou Al Nawfali, e da altre autorità civili e religiose.