Lucia Raso: il caso della morte, cosa sappiamo finora

0
1075

Lucia Raso e il giallo sulla morte avvenuta in Baviera, sembra che sia precipitata dall’appartamento del fidanzato. Ci sono ancora molti dubbi sulla vicenda, secondo il suo fidanzato, la donna 36enne è caduta fumando una sigaretta mentre era seduta alla finestra.

Lucia Raso, il caso della sua scomparsa cosa sappiamo sino ad oggi (Facebook)
Lucia Raso, il caso della sua scomparsa cosa sappiamo sino ad oggi (Facebook)

La morte di Lucia Raso, 36 anni, di Verona è ancora piena di punti oscuri e spiegazioni non date. La donna è deceduta Martedì durante la notte a Landshut, in Baviera.

Era in vacanza per pochi giorni, proprio per far visita al suo fidanzato Christian Treo, anche lui di origini veronesi, il quale si era trasferito in Germania per fare il pizzaiolo.

La donna lavorava come commessa per Yves Rocher in via Mazzini a Verona. Dalle prime interviste, l’uomo ha dichiarato che era in casa con altri due coinquilini, hanno cenato insieme, per poi rimanere da soli a casa.

Lucia stava fumando una sigaretta, mentre era seduta alla finestra, all’improvviso è caduta all’indietro, il volo non le ha lasciato scampo. Questa ricostruzione degli eventi ha fatto nascere molti dubbi sulla tragedia, la comunicazione della tragedia è avvenuta con circa 20 ore di ritardo.

>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: “Chi l’ha visto?”: nuove testimonianze sul caso di Valentina Ferrari

Lucia Raso, i punti oscuri circa la sua morte e la reazione del fidanzato

Cristian Treo ha informato i suoi genitori, ma non ha chiamato sin da subito la famiglia della fidanzata. Il console italiano Enrico De Agostini si sta occupando delle indagini e di tutto ciò che concerne la visibilità della tragedia.

La madre di Lucia, Xenia Sonato e suo fratello Fabio hanno subito raggiunto Monaco per avere un contatto con gli inquirenti e cercare di capire cosa sia accaduto.

L’autopsia ha confermato che le lesioni sul corpo sono state mortali e sono state provocate da una caduta, sono in esecuzione altri accertamenti per appurare alcuni dettagli della caduta.

Anche i due inquilini sono stati interrogati dalle autorità, gli inquirenti stanno cercando di capire se ci sono stati dei litigi tra la coppia. Il cellulare di Cristian Treo è stato subito sequestrato dalle autorità, mentre sul corpo di Lucia sono stati effettuati dei test tossicologici per rintracciare sostanze stupefacenti.

>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Stasera in TV: a “Chi l’ha visto?”, il mistero della morte di Giulia Di…

Le dichiarazioni del coinquilino di Cristian Treo a Chi l’ha visto

Le dichiarazioni del coinquilino di Cristian Treo hanno fatto aumentare i sospetti che già erano fondati sul ragazzo. Le parole dell’amico hanno descritto un litigio tra Cristian e Lucia la sera stessa.

Il ragazzo era geloso, non voleva che Lucia rimanesse insieme ai coinquilini, perciò la portò in camera. La ragazza aveva molta paura di Cristian, questo l’aveva dichiarato all’amico con il quale divideva la stanza a Landshut in Baviera.

Lucia temeva che Cristian potesse farle del male, oppure ucciderla, era molto spaventata delle sue reazioni e dei suoi modi di fare.

Nicola Endimioni ha parlato per le telecamere di Chi l’ha visto, la sua versione sembra essere totalmente diversa da quella descritta dal fidanzato 29enne Cristian, il quale ha dichiarato di non aver mai fatto del male a Lucia, i due erano felici insieme.

Non si spiega come mai al suo rientro in stanza, la ragazza fosse a gattoni sul davanzale della finestra.